sabato 12 giugno 2021
Flash news:   Blackout in centro ad Atripalda: manca la corrente da un’ora e mezza. Problemi e disagi per famiglie e negozi Trovato l’accordo tra Comune e impresa costruttrice dell’ex Centro Servizi alle Pmi dopo un contenzioso durato oltre 15 anni in attesa della Cassazione Le associazioni della Valle del Sabato scrivono al governatore De Luca: “Basta veleni nell’ambiente” 108402 Scuola Pascoli, cambia il cronoprogramma e slitta di sei mesi la riapertura dell’istituto L’Azienda ospedaliera “Moscati” potenzia il proprio parco mezzi: consegnate stamattina due ambulanze di tipo A Contrasto ai furti: sorpresi con attrezzi da scasso e denunciati dai Carabinieri Open Day con il vaccino Johnson & Johnson dell’Asl Avellino per sabato 12 giugno: dalle 22 di stasera al via le iscrizioni Coronavirus, scendono a 9 gli attuali positivi ad Atripalda Si amplia il sistema di videosorveglianza ad Atripalda con dieci nuove telecamere che saranno installate dal centro alla periferia

La Sidigas Avellino sconfitta in casa dalla Acea Roma 79 a 94. Buon esordio di Dean

Pubblicato in data: 10/12/2012 alle ore:10:05 • Categoria: Avellino Basket

sidigas-scandone-acea-romaLa partita si potrebbe riassume nelle parole di coach Tucci a fine gara: “Negli ultimi dieci minuti abbiamo avuto paura di vincere“. E così è stato: un’ ottima Sidigas ha tenuto testa fino all’ultimo quarto della più quotata Roma facendo infiammare il Pala Del Mauro ma è crollata nel finale sotto i colpi di Goss, autore di una tripla decisiva ad inizio dell’ultimo quarto, e con qualche decisione dubbia degli arbitri. Ad Avellino non è bastato il buon esordio di Taquan Dean che si è inserito bene nel gioco della squadra ma che deve ancora lavorare. Per Tucci giunge nel momento giusto la sosta per l’all star game in modo da poter provare la messa a punto della squadra con i nuovi innesti. Ma le indicazioni viste nella gara con Roma sono positive. Queste le parole del coach in conferenza stampa: Abbiamo giocato più palloni degli avversari, ma sono stati gestiti male. Molte le nostre colpe rispetto ai loro meriti come le tante scelte di tiro errate. Nell’ultimo quarto dovevamo leggere la gara diversamente, attaccando più il ferro. Non abbiamo saputo farlo. La nostra aggressività ha portato tanti falli. Bisogna capire dove è stata spesa male, dove è stata punita troppo e dove era evitabile. La zone press, non perfetta, ci potrà aiutare. Arrivare gli ultimi minuti con il fiato sul collo e senza Dean, Richardson e Johnson è dura. Dobbiamo capire cosa abbiamo sbagliato. Sull’arbitraggio non mi voglio spendere, dobbiamo adeguarci al metro arbitrale, che oggi è stato penalizzante. Nel finale, forse, si è avuto paura di vincere. C’e da dire che il gioco latita, le spaziature offensive meritano maggiore attenzione e concentrazione. In ogni caso in pochi giorni per preparare la gara sono stati fatti dei passi in avanti. Ebi ha espresso un’aggressività che non ci soddisfaceva, il terzo quarto di Biligha è coinciso con il recupero, per questo non l’ho più rimesso. Scelta tecnica relativa alla partita di oggi, non una bocciatura. Oggi abbiamo un equilibrio nuovo e dobbiamo lavorare per migliorarlo. Hardy non è in forma, lo sapevamo. E’ ingiudicabile. Farlo giocare è stata una scelta di mercato ben precisa, sinceramente non volevamo farlo giocare così tanto. E’ stata una scelta dettata dai falli di Richardson e poi c’era Crow, che sta recuperando dall’infortunio al polso”.

Sidigas Avellino – Acea Roma 79-94
(21-24, 40-49, 68-70, 79-94)

Sidigas: Biligha 3, Salafia ne, Richardson 13, Spinelli 8, Hardy 6, Crow ne, Dragovic 7, Iurato ne, Shakur 21, Ebi 6, Dean 10
Acea: Goss 21, Jones 2, Tambone ne, Tonolli ne, Gorrieri ne, D’Ercole 8, Datome 20, Di Giacomo ne, Taylor 13, Lawal 5, Czyz 16, Lorant 9
sidigas-scandone-acea-roma2

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *