alpadesa
  
Flash news:   Madre e figlia assolte dall’accusa di minacce Ventimila giovani in corteo contro tutte le mafie Il Ventuno marzo nei versi di Gabriele De Masi “Ritorno al Partenio”, mini abbonamento per le due gare interne dei lupi L’ex sede Asl di via Tiratore nel mirino dei vandali: tiro al bersaglio contro le finestre del piano terra. FOTO Giovedì ad Avellino la marcia di Libera contro le mafie Calcio, l’Abellinum cala il tris Lotta alla povertà: cosa cambia. Il Consorzio A5 ne discute con l’Alleanza contro la povertà Lacrime, striscione e applausi per Vittorio Salvati. FOTO Vucinic: “ci attende un calendario fitto di impegni”

Basket, derby amaro per la Sidigas: sconfitta a Caserta 76 a 57 il finale. Vitucci: “Decisivo il primo quarto”

Pubblicato in data: 3/3/2014 alle ore:09:39 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

sidigas montepaschi 3Derby amaro per la Sidigas di mister Vitucci che cede in quel di Caserta contro una Juve più in palla e più concentrata. L’assenza di Ivanov si rileva decisiva, anche perchè chi lo sostituisce non riesce a dare il contributo in cui Vitucci si auspicava. Una vera e propria brutta figura che hanno dato l’impressione di non essere mai in partita. Encomiabili invece gli original fans che hanno seguito i cestisti biancoverdi in massa. Già dalle prime battute si capisce che per la Scandone non è una serata positiva. Caserta parte forte con Easley che con un primo mini break porta i suoi al +6 . Cavaliero prova a dare una scossa ai suoi ma il primo quarto scivola via con i padroni di casa che si portano sul 16 a 7. I bianconeri non si fermano e Lakovic riesce solo a ridurre ma il quarto termina sul 28 a 13. Nel secondo quarto la Sidigas non riesce a rientrare in partita e Caserta va in scioltezza e allunga. Con Spinelli in campo migliorano le cose in attacco ma il vero problema di Avellino è la difesa. La juve segna da ogni parte e chiude in vantaggio l’intervallo di metà gara: 39 a 21. I biancoverdi si giocano il tutto per tutto nel terzo quarto e riescono a risorgere grazie a Lakovic e Hayes che con le triple riescono a ridurre lo svantaggio e a portarsi al -8 e il tempo si chiude sul 52 a 44.  Nell’ultimo quarto la Sidigas ha voglia di recuperare ma sbaglia troppo in attacco e Caserta allunga. Da qui alla fine è un monologo casertano e Avellino non riesce a rientrare in partita. Avellino vede gli spettri del passato e si rivede la squadra che non sapeva esprimere gioco.  Al termine della partita amaro il tecnico Frank Vitucci: “Un primo quarto negativo che ha segnato l’andamento del match, così come l’ultimo quarto. Dobbiamo metterci più energia e convinzione in quello che facciamo e dobbiamo avere un contributo superiore da parte di tutti”.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *