alpadesa
  
Flash news:   Emergenza Coronavirus, da domani stop all’accesso dei visitatori alla Città ospedaliera e al plesso “Landolfi” Coronavirus, da venerdì scatta il coprifuoco alle 23. Lunedì riaprono le elementari Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda dei 28 casi irpini Alfredo Cucciniello è il nuovo presidente provinciale delle Acli di Avellino Contrada Giacchi, il gruppo consiliare Noi Atripalda denuncia lo stato disastroso delle strade e la presenza di una discarica. Foto Coronavirus, il sindaco:”dallo screening fatto agli alunni della Masi altri due contagiati” Coronavirus, sei nuovi casi di contagio ad Atripalda La Giunta del sindaco Giuseppe Spagnuolo approva l’aggiornamento del Documento Unico di Programmazione per l’esercizio 2020-2022: lavori pubblici e personale in primo piano Emergenza Covid, ecco le nuove misure del governo. Palestre e piscine aperte hanno 7 giorni per adeguarsi, strade e piazze chiuse dalle 21 solo se deciso dai sindaci Finisce con la moto contro la parete all’ingresso della galleria del raccordo autostradale: morta 52enne di Avellino

L’Avellino liquida la Primavera del Napoli per 2 a 0: a segno Pozzebon e Castaldo. Fotoservizio

Pubblicato in data: 15/8/2014 alle ore:18:06 • Categoria: Avellino Calcio

Avellino - Napoli primavera 35Continua la marcia di avvicinamento dell’Avellino verso la prima gara ufficiale che si terrà domenica al Partenio – Lombardi contro l’Unione Venezia. I lupi di Massimo Rastelli hanno liquidato ieri pomeriggio allo stadio comunale “Il Castagneto” di Sturno i giovani della Primavera del Napoli con due goal nel secondo tempo di Pozzebon e Castaldo. Grande e massiccia è stata l’affluenza dei supporters biancoverdi che sono accorsi a sostenere la squadra. Gli spalti dello stadio erano gremiti quasi in ogni ordine di posto. nel primo tempo Massimo Rastelli ha messo in campo dal primo minuto l’ultimo arrivato, il portiere Gomis, all’esordio assoluto in maglia biancoverde e schierando le cosiddette seconde linee. Primo tempo più equilibrato con il Napoli Primavera che è apparso molto concentrato e voglioso di fare bene. Da canto suo i giovani di Rastelli capitanati dall’indomito Angelo D’Angelo hanno messo in campo cuore e grinta. Per la cronaca il tempo si è chiuso per 0 a 0 con Gomis si è reso protagonista di un vero e proprio miracolo volando a deviare sul fondo un colpo di testa dei partenopei. Nel secondo tempo, invece, è stata tutta un’altra storia con l’Avellino che non ha concesso scampo ai napoletani e sono passati in vantaggio prima con un perfetto tiro di Pozzebon che ha finalizzato una grande azione di Zito e poi ha raddoppiato grazie a un rigore realizzato da Castaldo che lui stesso si era procurato. La chiusura è dedicata alla squadra biancoverde che va sotto la curva a salutare e ricevere gli applausi dei tifosi. Ora l’appuntamento è per domenica alle ore 18 per la gara di coppa Italia. Avellino - Napoli primavera Gomis 4 Avellino - Napoli primavera 34 Avellino - Napoli primavera 19 Avellino - Napoli primavera 18 Avellino - Napoli primavera 17 Avellino - Napoli primavera 16 Avellino - Napoli primavera 15 Avellino - Napoli primavera 14 Avellino - Napoli primavera 13 Avellino - Napoli primavera 12 Avellino - Napoli primavera 11 Avellino - Napoli primavera 10Avellino - Napoli primavera 21 Avellino - Napoli primavera 22 Avellino - Napoli primavera 23 Avellino - Napoli primavera 24 Avellino - Napoli primavera 25 Avellino - Napoli primavera 26 Avellino - Napoli primavera 27 Avellino - Napoli primavera 28 Avellino - Napoli primavera 29 Avellino - Napoli primavera 30 Avellino - Napoli primavera 31 Avellino - Napoli primavera 32

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *