alpadesa
  
domenica 08 dicembre 2019
Flash news:   Quattro Notti Bianche ad Atripalda: si parte stasera da via Gramsci tra Villaggio di Babbo Natale, luci d’artista, musica live, street food e artisti di strada Danneggia il sensore dell’impianto di allarme di un negozio di elettronica, denunciato dai Carabinieri di Atripalda “Regalo un sorriso ad un bambino” per donare nuovi giocattoli ai più piccini di Atripalda meno fortunati La danza sabato e domenica nella Dogana dei Grani di Atripalda Maurizio Terrazzi è il nuovo questore di Avellino Approvato il Piano di Gestione Forestale per valorizzare il Parco San Gregorio di Atripalda La Confcommercio premia il fiorista atripaldese Raffaele Di Gisi Sidigas, ritirata l’istanza di fallimento Ex convento di Santa Maria della Purità ad Atripalda, Protocollo d’intesa per ospitare famiglie e persone indigenti Giuseppe Petrucciani premiato come socio storico dell’Ucsi

Impresa Sidigas, battuti i campioni d’Italia dell’Armani Milano: 73 a 69. Fotoservizio

Pubblicato in data: 4/11/2014 alle ore:01:38 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

Sidigas milanoNella prima diretta di Rai Sport la Sidigas Avellino si regala una serata da sogno sotto gli occhi del patron De Cesare battendo i campioni d’Italia dell’Armani Milano grazie ad un primo tempo super ed una continua e costante intensità nella ripresa. Milano deve cedere il passo dopo la brillante vittoria in Eurolega a Monaco di venerdì scorso. Per gli uomini di Vitucci da registrare una superba prestazione di squadra con Harper e Anosike che hanno dominato sotto i tabelloni. Per Milano è il primo stop in campionato a cui non sono bastati la grinta di Gentile e Brooks per rimettere sui giusti binari una partita che ha visto i meneghini rincorrere dalle prime battute. Decisiva senza dubbio la partenza sprint di Avellino che pronti via ha fatto registrare un parziale di 15 a 0 con i giocatori biancoverdi a cui riusciva di tutto e forse lo stesso Vitucci non poteva credere ai propri occhi. Molto basse le percentuali al tiro da fuori dei biancorossi e la Sidigas è riuscita ad andare all’intervallo lungo sul punteggio di 45 a 24 creando anche azioni spettacolari come è il caso dell’alley-oop tra Banks e Harper che chiude la frazione e che ha visto Milano perdere ben 23 palloni. A creare dei problemi però nella partita di Avellino sono i falli con Anosike che raggiunge ben presto quota 4 falli e cambiando il tema tattico del match Milano con un parziale di 10 a 3 tenta la rimonta che però viene interrotta da un tecnico fischiato agli ospiti. Avellino vola sulle ali dell’entusiasmo e trascinata da un pubblico spettacolare riesce a tenere ed affrontare l’ultimo quarto con un discreto margine. Nell’ultimo quarto Milano ce la mette tutta e sfiora la clamorosa rimonta soprattutto grazie a Gentile e Brooke che si caricano la squadra sulle spalle e riescono a risalire fino a portare gli ospiti al meno 3, ma fortunatamente per la Sidigas a quel punto mancano solo 4 secondi e con Banks gli irpini riescono a chiudere la gara. E’ festa grande a fine gara con i giocatori che salutano i tifosi e sperando che questa vittoria possa far riavvicinare il pubblico delle grandi occasioni al Pala Del Mauro.Sidigas milano 15 Sidigas milano 14 Sidigas milano 13 Sidigas milano 12 Sidigas milano 11 Sidigas milano 10 Sidigas milano 9 Sidigas milano 1 Sidigas milano 2 Sidigas milano 3 Sidigas milano 4 Sidigas milano 5 Sidigas milano 6 Sidigas milano 7 Sidigas milano 8

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *