alpadesa
  
Flash news:   Lunedì crocevia per la tenuta del bilancio comunale di Atripalda: maxi debito in Consiglio con il piano di rateazione Avellino Calcio, Circelli: “pronto a rilevare le quote di Izzo e soci con nuovi imprenditori” Alvanite Quartiere Laboratorio, incaricata azienda di Ferrara di adeguare il progetto alla variata normativa energetica Foglio di via per due trentenni romeni sorpresi di sera a bordo di una grossa Bmw Al via il secondo lotto di lavori per la riqualificazione di Parco delle Acacie ad Atripalda Nuovi scarichi abusivi nel fiume Sabato nel tratto che attraversa Atripalda, la denuncia di Franco Mazza: “non bisogna abbassare l’attenzione sulle condizioni del corso d’acqua”. Foto Us Avellino, l’amministratore Nicola Circelli: “effettuati i pagamenti necessari per evitare sanzioni e penalizzazioni” Grande partecipazione al “Premio San Valentino–Città di Atripalda”. Foto Istituto Comprensivo di Atripalda, fa discutere la circolare della preside Amalia Carbone che vieta i vestiti di Carnevale all’Infanzia. I genitori si dividono sui social “Ci vuole un fiore”, incontro al Convento di San Giovanni Battista domenica su ecologia e benessere

Taccone: “Ferullo non ha accettato il ruolo di amministratore unico”

Pubblicato in data: 16/11/2017 alle ore:13:20 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

Conferenza stampa questa mattina del presidente biancoverde Walter Taccone.
Il numero uno dell’Us Avellino 1912 ha voluto chiarire diversi punti sulle nuove vicende societarie: “Da un pò di tempo a questa parte trattiamo con quattro gruppi imprenditoriali. Tra cui quello di Angelo Ferullo, che ha dato una mano all’Avellino già la passata stagione, ha detto di voler dare una mano alla nostra società prendendo una parte di quote. In cambio gli ho proposto di diventare amministratore unico e lui ha preso l’impegno di portare in società delle sponsorizzazioni. Ho pensato che fosse giusto nominarlo amministratore unico visto che lui  ha i rapporti con gli sponsor e non io. Ma Ferullo non ha accettato la nomina di amministratore unico, dicendomi di non voler incrinare i rapporti tra la società e la piazza. Ha declinato l’invito, io resto amministratore unico. Un socio al 15% non cambia nulla, perché l’85% delle quote sono mie, quindi non capisco il panico generatosi, le voci di fallimento. Resto socio di maggioranza, se qualche imprenditore irpino volesse parlarmi per entrare in società, io sono disponibile a fare un passo indietro diventando socio di minoranza.  L’Avellino fa parte del mio cuore e quindi, in un modo o nell’altro, voglio restare nella società”.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *