alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, i positivi in Campania sono 3.344 Coronavirus, trend costante in discesa in Irpinia: 1 solo caso oggi, a Teora. I contagiati sono 374 All’Azienda “Moscati” un container speciale per la sicurezza degli operatori del 118 dell’Asl e una nuova Tac per le attività nella Palazzina Alpi Coronavirus, scende il numero di morti: 542 rispetto a ieri Coronavirus, guarita e dimessa la prima contagiata di Atripalda Coronavirus, il gruppo consiliare “Noi Atripalda”: “chiarezza sulla distribuzione dei pacchi alimentari” Ciclismo, un altro pupillo doc dell’A.S.Civitas-ProfumeriaLucia: Carmine Iantosca Coronavirus, consegnati i primi kit per la diagnosi veloce del virus. Il medico Gerardo Piscopo: “primo screening sulle persone più esposte”. FOTO Addio a Maurizio Zito, tra gli architetti più creativi della Campania Coronavirus, in Campania sono 120 i positivi oggi: i tamponi sono stati 2.005. In totale i contagiati sono 3.268

Vucinic: “stiamo attraversando un periodo difficile”

Pubblicato in data: 25/3/2019 alle ore:08:35 • Categoria: Avellino BasketStampa Articolo

Conclusa la conferenza post partita tra Reyer Venezia e Sidigas Avellino, che ha visto gli orogranata prevalere per 76-65 al termine dei quaranta minuti di gioco. Molte defezioni per la Sidigas, che si è presentata al Pala Taliercio priva di Ariel Filloy, Hamady Ndiaye e con Demetris Nichols in panchina ma non ancora pronto per giocare.

Queste le considerazioni di coach Nenad Vucinic al termine della sfida valevole per la 23esima giornata del campionato Legabasket Serie A: “Non abbiamo giocato bene contro Venezia questa sera, specialmente dal punto di vista offensivo, non riuscendo a punire i loro cambi difensivi. Dobbiamo pensare ad una gara alla volta, stiamo attraversando un periodo difficile e costernato da infortuni: l’obiettivo attuale è arrivare ai playoff con la miglior posizione possibile ma il match di questa sera non è andato secondo i piani e la settimana prossima ci aspetta la difficile trasferta di Pesaro. Stasera abbiamo fatto fatica a contenere Watt: eravamo privi di Hamady Ndiaye, che solitamente fa un buon lavoro nell’area sulle situazioni di 1 vs 1, e abbiamo giocato con Udanoh, che non è propriamente un centro, che però ha avuto problemi di falli. Il piano originario era non far avere vita facile ai tiratori di Venezia e spingerli a giocare 1 vs 1 e credo che abbiamo fatto un buon lavoro in difesa da questo punto di vista ma, ancora una volta, la fase offensiva non ci è bastata a portarla a casa“.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *