alpadesa
  
Flash news:   Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale” Maria Morgante riconfermata all’Asl Avellino e al Moscati arriva Renato Pizzuti Al via l’ampliamento della strada comunale Atripalda–Sorbo Serpico e altri interventi dal centro alla periferia. FOTO Atripalda Volley, tris di giovani per mister Racaniello: Ammirati, Riccio e De Rosa vestono biancoverde Scandone, il grido d’amore degli Original Fans: “Finché il cuore batte qui si combatte“ Gli amici di via Gramsci si ritrovano a cena dopo tanti anni. Foto Venerdì presentazione di “Variazione Madre” libro di poesie di Federico Preziosi Nozze d’oro Nappa-Santella, auguri

L’Avellino batte il Picerno: tredicesima vittoria consecutiva e semifinali scudetto

Pubblicato in data: 22/5/2019 alle ore:23:29 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

La seconda vittoria nel raggruppamento, tredicesima di fila, manda la Calcio Avellino SSD alle semifinali scudetto. A permettere ai lupi di agguantare i tre punti il solito Alessandro De Vena, autore della sua 23esima marcatura stagionale. La partita è stata caratterizzata da ritmi altissimi e dalla qualità che si confà alle due formazioni in campo. I padroni di casa si rendono subito pericolosi ma Ettore Lagomarsini è bravissimo nel neutralizzare il rigore concesso da Piazzini al 12′. Il Picerno prova a sfruttare la profondità ma è l’Avellino a rendersi pericoloso prima con De Vena e poi con Tribuzzi. Dopo qualche batti e ribatti è il numero 10 biancoverde a schiacciare di testa il pallone in rete, fissando il risultato sull’ 1-0.

L’Avellino si allenerà domattina e poi i giocatori di Mister Bucaro godranno di tre giorni di permesso: la prima seduta settimanale è fissata per lunedì alle ore 15.

“E’ bello essere tra le prime quattro d’Italia anche perché siamo l’unica realtà che rappresenta il centro-sud e questo ci inorgoglisce – ha dichiarato mister Bucaro a fine gara – ora andremo a giocarcela senza paura di nessuno. Affronteremo squadre di blasone ma noi siamo l’Avellino e quindi è nostro dovere provare ad ottenere il massimo”.

“Sono contento per la mia prestazione ma ancora di più per il risultato raggiunto – ha dichiarato Ettore Lagomarsiniil  campionato vinto è un qualcosa che non ci toglierà nessuno ed è un’impresa che resta, questo percorso nella poule scudetto è altrettanto importante e rende merito ad un gruppo di professionisti in cui tutti sanno farsi trovare pronti. I complimenti di Bucaro? Lo ringrazio, le prestazioni sono una conseguenza della chimica che si è creata nello spogliatoio”.

Tabellino

Picerno-Avellino 0-1

Marcatori: 36′ st De Vena.

Picerno (3-5-2): Coletta; Fiumara (23′ st Sambou), Corso, Ligorio; Cesarano (14′ st Caiazza), Kosovan, Corso (17′ st Conte), Vanacore, Langone (29′ st Lordi); Gallon (9′ st Tedesco), Santaniello.

A disp.: Fusco, Impagliazzo, Bassini, Monaco.

All.: Giacomarro.

Avellino (4-3-3): Lagomarsini; Betti, Dondoni, Capitanio, Parisi; Da Dalt (22′ st Pepe), Matute (1′ st Gerbaudo), Buono (43′ st Patrignani); Ciotola (1′ st Di Paolantonio), De Vena, Carbonelli (1′ st Tribuzzi).

A disp.: Longobardi, Dionisi, Rizzo, Alfageme.

All.: Bucaro.

Arbitro: Piazzini di Prato.

Assistenti: Collavo di Treviso e Peloso di Nichelino.

Note: al 12′ pt Lagomarsini para un calcio di rigore a Santaniello;

Espulsi: 48u2032 st Gerbaudo;

Ammoniti: 33′ pt Matute, 6′ st Betti, 22′ st Fiumara (gioco scorretto); 47′ st Pepe (comportamento non regolamentare);

Angoli 7-4;

Recuperi 1′ pt e 5′ st.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *