Flash news:   Abellinum: centomila euro dalla Provincia di Avellino per l’illuminazione notturna ed eventi di Natale Trentenne di Atripalda denunciato dai Carabinieri per possesso di un coltello a serramanico Caro bollette, fondi dal Comune per le famiglie in difficoltà: domande entro venerdì 9 novembre Dipendenza da consumo di droga, alcol ed episodi di bullismo tra i giovani: convegno al Comune. Foto Laceno d’oro International Film Festival al via ad Avellino Addio a Gerardo Bianco, padre dell’Ulivo e grande meridionalista Elezione Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: pronta la stanza per la nuova figura istituzionale con scrivania e bandiere. Foto Scontro in aula per l’elezione del Presidente del Consiglio comunale di Atripalda: è Francesco Mazzariello. L’opposizione abbandona il parlamentino Caccia agli assegnatori morosi dei posteggi del mercato settimanale di Atripalda: revocate una decina di licenze Gestione del verde pubblico, il sindaco: «Puntiamo a prevedere, in base all’omogeneità degli interventi da fare, di dividere la città in più parti e dì sviluppare una serie di gare per gli affidamenti». foto

Manutenzione del patrimonio comunale: il programma entra nella fase esecutiva

Pubblicato in data: 1/3/2022 alle ore:18:02 • Categoria: Attualità

«E’ in corso un’attività importante di riordino e manutenzione importante del patrimonio comunale che avevamo detto che avremmo fatto e che entra nella fase esecutiva. Alcuni interventi si sono completati e altri sono in via di completamento come il parcheggio della villa comunale e di via Gramsci». A parlare è il sindaco Giuseppe Spagnuolo che ha impegnato la somma di 450mila euro per la messa in sicurezza della viabilità comunale con la sistemazione delle strade cittadine che versano in condizioni pessime e di manutenzione del patrimonio comunale.
I fondi arrivano dai proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni alle norme del vigente codice della strada. Tra i cantieri pronti ad aprire c’è anche la messa in sicurezza del parcheggio di via Gramsci, noto come parcheggio Padre Pio e del parcheggio della villa comunale.
«La ristrutturazione del parcheggio di via Gramsci, dove c’è la statua di Padre Pio è in gara. Stiamo completando un intervento di sistemazione stradale sulla parte alta di via Appia dove siamo arrivati alla progettazione esecutiva che l’approveremo a breve. E anche questo intervento poi andrà in gara – spiega il sindaco Spagnuolo –. Così come abbiamo completato la messa in sicurezza e ristrutturazione dei piccoli locali e dei servizi igienici nel parco delle Acacie. Ed ancora abbiamo sistemato uno dei locali commerciali danneggiato da un incendio tempo fa a piazza Garibaldi. Alcune cose si stanno completando e altre sono in via di completamento come il parcheggio della villa comunale e la villa comunale stessa. Un programma che sta nella fase esecutiva».

A disposizione per il parcheggio di via Gramsci ci sono 270 mila euro. L’intervento punterà al rifacimento dell’area di sosta che presenta una pavimentazione in più punti deteriorata ed in altri addirittura mancante che causa infiltrazioni d’acqua piovana nei box garage di proprietà privata ad esso sottostanti. Lo stato di manutenzione del parcheggio pubblico di via Gramsci è finito più volte nei mesi scorsi al centro di denunce da parte di cittadini attraverso le pagine social.
Piazzetta Padre Pio è infatti ancora off-limts ai pedoni tra abbandono e degrado. Ubicata, alle spalle di via Gramsci, risulta transennata da anni in una parte dell’area di sosta ai pedoni perché presenta la pavimentazione saltata in più punti. Un pericolo per l’incolumità pubblica che ha fatto sì che lo slargo, utilizzato in gran parte per la sosta delle auto, sia stato limitato nella parte più adiacente alla statua del Santo di Pietralcina. Chiusa anche la gradinata di accesso alla piazzetta.
Si sta procendendo infine all’automazione del parcheggio interrato della villa comunale di via Circumvallazione con l’installazione di una colonnina d’ingresso e d’uscita con sbarre, una cassa continua automatica per il pagamento del ticket e quattro telecamere per la lettura, all’ingresso e all’uscita, delle targhe delle auto. Dal parcheggio coperto si ricaveranno circa 40 posti per la sosta delle auto.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.