Flash news:   Lavori di efficientamento energetico per due scuole e la biblioteca comunale: l’Amministrazione chiede i fondi Allagamenti in via Appia: nuove polemiche social per le caditoie ostruite e la mancanza di sistemi di captazione delle acque. Foto 70° compleanno Mario Cetro, gli auguri della famiglia Tentano di rubare in un negozio di Atripalda, denunciate due ventenni straniere per furto aggravato 25 novembre “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne“: l’appello dei Carabinieri Incendio alla cabina elettrica, riapre la scuola dell’Infanzia Pascoli. Foto 42° anniversario del terremoto del 23 novembre 1980: manifestazione a Palazzo di città Non si ferma all’alt dei Carabinieri e si schianta contro un’auto in via Gramsci: arresti domiciliari per 28enne in possesso di marijuana Anniversario del terremoto in Irpinia: domani 23 novembre “6.9” performance artistica di Matarazzo ad Atripalda Ponte delle Filande: primi passi verso la demolizione e ricostruzione

Amministrative 2022, in dirittura d’arrivo l’accordo tra moderati e sindaco

Pubblicato in data: 12/5/2022 alle ore:14:57 • Categoria: Politica

In dirittura d’arrivo l’intesa tra i moderati e il sindaco uscente Giuseppe Spagnuolo. A sbloccare l’impasse la lunga riunione di ieri sera per ultimare la lista “Atripalda Futura”. Certe già le ricandidature della vice sindaco Anna Nazzaro, dell’assessore alla Cultura Stefania Urciuoli, l’assessore al Patrimonio e capogruppo di maggioranza Massimiliano Del Mauro, quella alle Politiche Sociali Nancy Palladino, il delegato ai Lavori pubblici e capogruppo Pd Salvatore Antonacci, la delegata alla Protezione civile e al contenzioso Giuliana De Vinco. Nella lista anche il socialista Ulderico Pacia e un esponente di Fratelli d’Italia tra l’ex assessore Antonio Prezioso o Andrea Marena.
Sale intanto lo scontro politico. Il primo cittadino replica duramente alle accuse mosse sui social dai candidati della lista “Atripalda Bene Comune”: «In questi giorni, ma non mi meraviglia, in città proliferano aspiranti giornalisti d’inchiesta e reporter d’assalto. E’ tutto uno scattare foto, fare riprese, prodursi in dirette, spesso imbarazzanti, alla ricerca del tombino perduto, del filo d’erba più lungo, della transenna di turno. Il colmo si registra quando questi cronisti per caso denunciano il presunto caso di degrado e poi, in seguito all’intervento dell’Amministrazione, se ne prendono i meriti con toni trionfalistici, come se ci fossimo mossi in risposta alle loro polemiche, quasi sempre strumentali. E, allora, vorrei fermare da subito questa inutile escalation e dire a questi signori di impiegare meglio il loro tempo perché, mi dispiace deluderli, quello che vedono, gli interventi che stiamo ponendo in essere, l’attività di manutenzione che avranno modo di registrare in queste settimane altro non è se non il frutto di una programmazione attenta, sicuramente non una conseguenza delle loro denunce social. Comprendo la retorica legata alla campagna elettorale, ma è giusto che si faccia chiarezza per evitare di essere travolti dalla confusione. Rispetto al taglio delle erbacce e degli spazi verdi, in questi giorni stiamo dando seguito ad un piano programmato da tempo, come facciamo tra l’altro ormai da cinque anni, e che si realizza adesso perché normalmente è questo il periodo in cui si effettua questo tipo di intervento. Aggiungo che, dopo un’attività di programmazione portata avanti con determinazione, abbiamo potuto impiegare una voce consistente del bilancio comunale, in parte già accantonata al termine dello scorso anno, per definire un accordo quadro relativo proprio alla manutenzione della viabilità della città attraverso un affidamento unico, avviato mesi fa e concluso da pochi giorni, che ci consentirà celerità ed efficacia nell’intervento. Questo significa amministrare».

Anche lo sfidante Paolo Spagnuolo punta a combattere il degrado: «Cruciale per me e per “Attiva Atripalda”, l’attività di sensibilizzazione per preservare la città nella sua veste migliore. Ci opporremo al degrado cittadino e promuoveremo azioni votate al rafforzamento del senso civico, chiedendo la collaborazione dei cittadini, sempre attenti ad adottare comportamenti etici. Affronteremo la sfida di avere una città più green, esteticamente piacevole, completamente riqualificata e supportata da servizi essenziali per i cittadini di ogni età». Con l’ex sindaco in corsa Mimmo Landi, Francesco Mazzariello, Fabiola Scioscia c gli ex Lello Barbarisi, Andrea Montuori e Gianna Parziale. Ed ancora Lello Labate, Giusy Pizzano, Maria Fasano, Carmen Trasente, Antonio Guancia, Valentina Barile e Luca Imparato. L’ex vicesindaco Luigi Tuccia, dei Verdi Campania, candida il nipote Pio Iermano. Vicina la candidatura anche di Ciro Aquino. Infine la terza lista “Atripalda Bene Comune” ieri sera ha presentato in diretta la candidatura di Lucio Solimene che si aggiunge a Chiara Tarantino, Oscar Lui, Antonello Capone, Mario Nappi, Anna Racca, Marydin Mazzarella, Claudio Vecchione, Mary Del Gaudio, Roberto Renzulli, Caterina Mozzillo, Vito Piccirillo e Michele Cirino. In caso di vittoria, Nunzia Battista nominerà assessore esterno ai fondi Pnrr il sindaco di Chiusano Carmine De Angelis.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.