mercoled� 22 maggio 2024
Flash news:   Campagna controlli “Fiume Sicuro” rivela gravi irregolarità ambientali Operai al lavoro nel parco pubblico di San Gregorio per la manutenzione dopo le polemiche Concluso ieri il Giubileo Mariano di Montevergine. Foto Playoff serie C: domani sera l’Avellino a Catania Giro-E 2024, sulle strade della Campania numerosi ciclisti irpini Festeggiamenti Sant’Antonio, ieri sera alzata del Pannetto in piazza Umberto La Squadra Mobile arresta un 38enne di Atripalda truffatore seriale Green Volley Atripalda, l’Under 14 è campione regionale Truccate in piazza ad Atripalda contro la violenza di genere. Foto Grande successo per la X edizione del Premio Internazionale San Valentino-Città di Atripalda 2024. Foto

Francesco Mazzariello restituisce le deleghe ai Lavori Pubblici e al Pnrr nelle mani del sindaco Paolo Spagnuolo

Pubblicato in data: 15/4/2024 alle ore:14:55 • Categoria: Politica

«Era già previsto. Non c’è nessuna frizione in maggioranza». Francesco Mazzariello restituisce le deleghe ai lavori pubblici e al Pnrr nelle mani del sindaco Paolo Spagnuolo. Il presidente del consiglio comunale nonché consigliere provinciale, con una lettera protocollata, ha riconsegnato  le due deleghe che gli erano state assegnate dopo la vittoria alle amministrative nel luglio 2022.
«Da presidente del consiglio comunale è opportuno che svolga solo tale funzione. Dopo l’elezione a presidente del parlamentino cittadino avrei dovuto riconsegnare subito le deleghe, ma una serie di avvicendamenti complicati all’Utc mi hanno spinto a restare. Allora il sindaco mi chiese di fare da traghettatore visto che molti dipendenti dell’ufficio tecnico stavano per andare in pensione». E ora dopo mesi che l’Utc ha concluso le operazioni di assunzione di nuovo personale, Mazzariello lascia le deleghe.
«Ora che siamo giunti in un periodo più tranquillo facciamo l’avvicendamento. Ho consegnato le deleghe al sindaco perché è giusto che svolga la mia funzione di presidente del consiglio in maniera equidistante ed equilibrata. Il presidente deve essere super partes».
E così dopo 21 mesi alla guida del settore Lavori Pubblici Mazzariello riconsegna le deleghe: «adesso la delega ce l’ha il sindaco che incaricherà un componente dell‘amministrazione».
Mazzariello traccia anche un bilancio di questi quasi due anni alla guida del settore: «Si sono visti i risultati della mia attività. Se si va indietro con la mente in questi due anni si sono fatti tanti lavori quanto in dieci anni delle passate amministrazioni. Non riesco a ricordare se non i parcheggi con i sensori realizzati dall’ex assessore Musto che sono obbrobriosi».
Mazzariello elenca uno per uno gli interventi: «In questi ventuno mesi abbiamo asfaltato tutte le strade, messo sotto controllo la rete fognaria e appaltato i lavori per realizzare la fognatura a contrada San Gregorio che collegherà una decina di famiglie. Abbiamo installato i bagni pubblici nella traversa della Dogana dei Grani. Ed ancora messo in sicurezza via Appia dal deflusso delle acquee piovane. Abbiamo riqualificato piazza Sparavigna. Tutti interventi fatti con sacrifico lavorando in sinergia con enti sovracomunali e realizzando anche delle economie».
Impegno profuso anche per la questione ponti in città «Abbiamo aperto via Santi Sabino e Romolo con l’apertura al traffico del ponticello e riqualificata piazza Giovanni XXIII. Abbiamo aperto il ponticello pedonale realizzato da Rubicondo sul fiume Sabato. Per i due interventi della Provincia invece abbiamo presentato il progetto di allargamento dei due ponti sul fiume Sabato in centro città con passerelle ciclopedonali. Per il ponte delle Filande invece entro questo mese saranno posizionate le travi in acciaio, oserei dire finalmente, ed entro maggio finiremo tutto l’intervento».
Traccia un bilancio più che positivo in meno di due anni: «Abbiamo riqualificato la biblioteca comunale, iniziato e realizzato il parcheggio a piazzetta Padre Pio». Attenzione anche alle scuole «con la messa in sicurezza e l’efficientamento energetico degli istituti scolastici. Abbiamo trasferito gli alunni della scuola media in via San Lorenzo e aperto il cantiere con la demolizione e ricostruzione della nuova scuola Masi. Abbiamo iniziato anche i lavori della palestra della stessa scuola. Stiamo completando anche l’intervento di riqualificazione del campo sportivo Valleverde dove mancano solo i servizi»..
Mazzariello va fiero anche di aver recuperato anche il progetto “Alvanite Quartiere Laboratorio”: «Lo abbiamo avviato noi, nessuno ce lo può disconoscere. Ci sarà l’abbattimento e ricostruzione oltre delle prime due di una terza palazzina. Abbiamo inoltre iniziato la sistemazione delle frane che avevano colpito la zona del parco pubblico e avviati i sondaggi con l’archeologo su rampa San Pasquale». Va orgoglioso infine anche della riqualificazione delle due fontane cittadine «abbiamo modificato la fontana artistica di piazza Umberto con la riqualificazione del monumento e stiamo procedendo anche alla sistemazione della fontana di piazza Garibaldi. Obiettivamente sono più che soddisfatto del lavoro realizzato in questi due anni dal mio ufficio tecnico che fra l’altro l’ho preso molto rimaneggiato e ho dovuto caricarlo di un superlavoro. I tecnici mi hanno seguito in tutto e non smetterò mai di ringraziarli perché sono stati davvero straordinari».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *