Flash news:   Insediato il nuovo Consiglio comunale, il sindaco giura e illustra le linee programmatiche: «Atripalda riprenda il suo ruolo». L’ex primo cittadino: «propositi astratti». FOTO Primo Consiglio comunale dell’Amministrazione del sindaco Geppino Spagnuolo: «Atripalda deve ripartire». Ecco le linee programmatiche di mandato Punto Pace in via San Lorenzo, mercoledì 28 giugno incontro informativo Green volley, si chiude una stagione tra alti e bassi Taglio del nastro per la sesta edizione di Children’s Day. Oggi la giornata conclusiva a Parco delle Acacie. FOTO Il primo colpo di mercato della Sidigas Avellino è Bruno Fitipaldo Detiene illegalmente fucile e munizioni: nei guai 65enne atripaldese L’Amministrazione punta su Giullarte e chiede un finanziamento di 40mila euro alla Regione. Sull’allarme ratti il sindaco: “Chiesto intervento Asl” La Sidigas main sponsor dell’Us Avellino 1912. FOTO Degrado dell’area di proprietà di Ferrovia dello Stato in via Appia, interrogazione del gruppo consiliare di minoranza

Amministratie 2017, “Primavera Irpinia” spiega le ragioni dell’assenza dalla competizione

Pubblicato in data: 20/5/2017 alle ore:08:47 • Categoria: PoliticaStampa Articolo
Nella serata di venerdì 19 maggio si è riunito il circolo di Atripalda di Primavera Irpinia presso la sede sociale di via Guido Dorso 1, per discutere di elezioni amministrative e programmare le prossime attività sul territorio. Ad una settimana dalla presentazione delle liste nella cittadina della valle del Sabato, il segretario del circolo Massimo Bimonte insieme al presidente di Primavera Irpinia Sabino Morano hanno spiegato a tutti gli iscritti e simpatizzanti il percorso che ha portato l’associazione a non partecipare all’imminente tornata elettorale. Incontri ci sono stati con i candidati sindaci e rappresentanti di tre delle quattro liste in gara, ma in tutti i casi non è stato possibile ottenere un riconoscimento politico all’interno delle liste e di conseguenza fare un accordo sempre politico. L’interesse si è  diretto verso Massimo Bimonte  come entità singola in un rapporto di uno ad uno senza tener conto del gruppo politico di cui fa parte. Dopo il diniego del segretario sono stati avvicinati altri membri del circolo sempre in una dimensione individualistica. Tali proposte non sono state prese in considerazione poiché Primavera Irpinia rappresenta un movimento politico fortemente coeso, al cui interno, tutte le decisioni sono il frutto di un confronto aperto e democratico tra gli appartenenti al circolo di riferimento territoriale. Così è stato deciso di correre da soli con una propria lista, ma sul più bello, problemi familiari dell’alleato più importante hanno suggerito di tirare i remi in barca e non di fare una lista a tutti i costi, non essendoci più le condizioni necessarie, e continuare il lavoro di radicamento sul territorio. Nella sua accezione più semplice la mission del movimento è di aggregare il numero più cospicuo possibile di persone accomunate dai valori liberali e conservatori, e trovare, tra di loro, i soggetti più preparati e competenti per rivestire i  ruoli amministrativi. Ecco perché Primavera Irpinia non vede di buon occhio le liste civiche, intese come una somma di persone e non di idee e di valori, tutte vittime del sindacismo più estremo, aggregazioni forzate che all’indomani dell’appuntamento elettorale si squaglieranno come neve al sole. Sempre per favorire la politica per il territorio, domenica 21 maggio, dalle 10 alle 13, la carovana militante farà tappa a Manocalzati per continuare la raccolta di firme a sostegno della legge di iniziativa popolare sulla legittima difesa, e per eleggere la segreteria del circolo cittadino.
Print Friendly

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una Risposta »

  1. No ma sul serio? Ma questi davvero fanno?

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it