alpadesa
  
Flash news:   Uccise la moglie con arnese da falegname, si impicca in cella a Torino 64enne originario di Atripalda Trova uno smartphone e chiede 30 euro per la restituzione: denunciato per tentata estorsione 60enne di Atripalda Laurea in Tecniche di Radiologia Medica: auguri alla dottoressa Angela Penza Natale 2019, Amministrazione in campo per le luminarie in centro città Via Melfi ad Atripalda chiude al traffico per un mese a causa di lavori urgenti sulle facciate laterali di Palazzo Del Gaudio Al via la vendita dei biglietti per Avellino-Potenza Domani 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino Si è sciolto il Direttivo della Curva Sud Avellino Il gruppo consiliare “Noi Atripalda” incalza il sindaco sul Distretto Asl di Atripalda a rischio smobilitazione Controlli e sequestri dei Carabinieri Forestali di Avellino in supermercati di Atripalda e Mercogliano

I Carabinieri di Atripalda sventano un furto d’auto in via Appia

Pubblicato in data: 19/2/2010 alle ore:13:24 • Categoria: CronacaStampa Articolo

carabinieriCarabinieri di Atripalda, nell’ambito di un servizio pianificato appositamente per prevenire i furti su autovettura nell’area parcheggio del centro commerciale di via Appia, hanno fermato e denunciato in stato di libertà un napoletano, classe 1966, sorpreso mentre si aggirava a piedi tra le macchine in sosta e con addosso ben tre grossi cacciaviti con punta a taglio (idonei a essere infilati nelle serrature delle portiere) e di due pinze di cui una a pappagallo, di quelle usate cioè in idraulica per piegare i tubi ma che possono facilmente rompere le serrature.
Sequestrati tali arnesi e pure l’autovettura con la quale era giunto ad Atripalda (perché priva di assicurazione obbligatoria), i carabinieri hanno denunciato l’uomo per possesso ingiustificato di grimaldelli, proponendolo contestualmente per l’emissione del provvedimento amministrativo di divieto di ritorno nel comune di Atripalda
Dalla proposta del medesimo provvedimento sono stati colpiti anche altri due napoletani, una coppia di 40enni disoccupati e dei quali il marito è risultato già pluripregiudicato per furto, sorpresi nella stessa mattinata di ieri dai carabinieri di Serino mentre si aggiravano in automobile lungo le strade di San Michele di Serino.
Continuano perciò a dare importanti e positivi frutti i numerosi servizi di prevenzione contro i furti che l’intero comando provinciale di Avellino ha da sempre espresso lungo tutto il territorio della provincia irpina e, in particolar modo, nell’hinterland avellinese, forse più colpito da questa piaga.

Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Serino sono riusciti a scoprire un furto su autovettura che una ragazza 30enne del posto aveva denunciato nel pomeriggio del 13 febbraio scorso. In quella data, la ragazza si era recata al locale cimitero comunale a far visita a dei parenti defunti ma, tornando all’autovettura si era accorta che qualcuno le aveva infranto il vetro anteriore e rubato la borsetta che aveva lasciato sul sedile, contenente il telefono cellulare, documenti d’identità e carte di credito nonché del denaro contante.
Le immediate indagini dei carabinieri, rese possibili anche grazie ai dati – forniti dalla ragazza – su telefono cellulare e carte di credito rubate, hanno permesso di addivenire all’identificazione degli autori nel giro di pochi giorni. Dalle risultanze investigative, infatti, è emerso che i potenziali ladri potessero identificarsi in due 40enni disoccupati residenti a Bellizzi Irpino, nel comune di Avellino, e già pregiudicati per furto.
La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di recuperare l’intera refurtiva, ad eccezione dei documenti d’identità che, però, si è appurato esser stati imbucati nella cassetta delle lettere dell’ufficio postale di Bellizzi e che, quindi, dovrebbero essere a breve recapitati alla ragazza direttamente dall’ufficio smistamento delle poste di Napoli, ove ora si trovano.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *