alpadesa
  
sabato 15 maggio 2021
Flash news:   Inquinamento in città, primi piccchi di biossido di azoto rilevati dalla centralina mobile a parco delle Acacie Apre il cantiere alla scuola dell’Infanzia “Pascoli”, alunni trasferiti alla “Collodi”. Foto Polveri sottili, attiva la centralina mobile installata da Arpac a parco delle Acacie. Il direttore Sorvino: “prosegue l’impegno nell’analisi delle problematiche ambientali”. FOTOSERVIZIO Coronavirus: sono 61 gli attuali positivi ad Atripalda Decesso Naccarelli: la perizia medico legale voluta dal Pm chiarisce che fu morte naturale Giro d’Italia, tre irpini domani partecipano al Giro-E CAMPAGNA VACCINALE ANTI-COVID 19, DA DOMANI RICHIAMO A 30 GIORNI PER PFIZER E MODERNA Sosta urbana, in appalto l’acquisto di 38 parcometri e 600 sensori per calcolare i tempi di permanenza delle auto. Sarà automatizzato il parcheggio interrato della villa comunale Inquinamento valle del Sabato: domani conferenza stampa di Arpac e Comune a parco delle Acacie La Domus romana di Abellinum affonda tra l’erba alta, la denuncia dell’archeologa De Simone. Foto

Omicidio-suicidio a Cervinara, morta una coppia cinquantenne di baristi cubani

Pubblicato in data: 13/4/2011 alle ore:11:38 • Categoria: Cronaca

cervinara1Tragedia a Cervinara. Coppia cinquantenne di origine cubana trovata morta nella propria casa questa mattina dai Vigili del Fuoco di Benevento Avellino. Secondo le prime ricostruzioni dell’accaduto si tratterebbe di omicidio-suicidio. I corpi dei due, baristi in Italia da anni, sono stati scoperti dal figlio diciottenne della donna, di ritorno a casa. Il giovane ha subito lanciato l’allarme, insieme all’amica della madre, Giusy anche lei di nazionalità cubana, incontrata poco prima di entrare in casa.
Seceondo gli inquirenti l’uomo, Juan Rodriguez 58 anni, avrebbe ucciso la moglie, Enedina Arias 56 anni, soffocandola nel letto, e poi si è impiccato con il filo della corrente elettrica del proprio computer nel bagno della sua abitazione. La coppia gestiva un bar nel piccolo centro della Valle Caudina e aveva una figlia, sposata da poco con un uomo del posto. Enedina Arias era regolarmente residente in Italia mentre il marito aveva ottenuto un permesso temporaneo e sarebbe dovuto tornare a Cuba a breve. Forse proprio questa la scintilla che avrebbe innescato il diverbio tra i due- L’uomo, infatti, nei prossimi giorni avrebbe dovuto lasciare l’Italia per tornare a Santiago, e pare abbia chiesto alla donna di partire con lui, al rifiuto di Enedina la furia del marito.
Nella giornata di chiusura del bar, il macabro epilogo della vicenda. Questa mattina nessuno rispondeva citofono, così è scattato l’allarme ai Vigili del Fuoco di Bonea e Avellino. Sul posto anche i Carabinieri della Stazione di Cervinara, agli ordini della Compagnia di Avellino con il capitano Gabriele Papa e quello del Norm, il tenente Paolo De Alescandris. Dopo i rilievi del caso da parte dei militari e l’esame esterno effettuato dal medico legale, le salme dei due coniugi sono state trasferite presso l’obitorio dell’Ospedale Rummo di Benevento dove, probabilmente domani, sarà effettuata l’autopsia.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *