gioved� 20 giugno 2024
Flash news:   Ponte delle Filande, si assembrano le travi metalliche: a luglio l’apertura Finanziato il progetto di realizzazione di un nuovo asilo nido in via Adamo Furto in una tabaccheria di via Appia: rubati i Gratta e Vinci “Amarsi Ancora“: la nuova campagna abbonamenti dell’Us Avellino 1912 Presentata “L’Irpinia Corre”, la gara podistica che si tiene ad Atripalda domenica 23 giugno. Foto Atripalda, finisce in carcere il 30enne denunciato dai Carabinieri per aver provocato danni a veicoli e automobilisti Torna “L’Irpinia Corre”, la storica gara podistica ad Atripalda domenica 23 giugno Europee, l’analisi del voto del circolo Fdi Atripalda Domenica a parco Acacie “Dedicato a chi non c’è più” IV edizione La Del Fes vince a Montecatini e approda in A2

Mangia funghi velenosi, fuori pericolo di vita la 40enne di Atripalda

Pubblicato in data: 22/6/2011 alle ore:14:45 • Categoria: Cronaca

città ospedaliera moscatiBuone notizie per la donna che aveva raccolto e mangiato dei funghi velenosi in un boschetto di Santo Stefano del Sole. La 40enne, C.S., è stata giudicata fuori pericolo dai medici del Moscati di Avellino (foto). Dopo 24 ore di osservazione nel reparto di rianimazione, è stata trasferita a quello di Medicina d’urgenza. Le sue condizioni sono nettamente migliorate. La donna dopo aver consumato i funghi, del tipo “Amanita phalloides”, aveva accusato cefalea, nausea e vomito. Era arrivata all’ospedale Moscati in condizioni critiche. Dopo un’attenta terapia che i medici le hanno riservato, la 40enne è finalmente fuori pericolo, ma resta ancora sotto osservazione. Giuseppe Carratù, medico del presidio Micologico che ha seguito la vicenda, lancia un appello: “I funghi raccolti per autoconsumo possono essere visionati e certificati gratuitamente da esperti del presidio, in modo da evitare questo tipo di spiacevoli episodi“.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *