alpadesa
  
Flash news:   Ordinanza per regolamentare l’accensione dei fuochi per smaltire i residui vegetali: ecco le prescrizioni da seguire. Multe in caso di inosservanza Lavori abusivi eseguiti in fondo archeologico di Atripalda, due persone denunciate dai Carabinieri Forestale Atripalda Volley, partenza lanciata: battuta 3 a 1 la Sacs a Napoli Giovedì 31 ottobre IX edizione del Premio giornalistico “Mimmo Castellano” Lesioni e cornicioni a rischio crollo, intervento dei Vigili del Fuoco con Utc e Polizia municipale a Palazzo Piarulli ad Atripalda.FOTO Inchiesta scuole, il sindaco relaziona per quasi un’ora dinanzi al Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi”. La ds Carbone: «Siamo fiduciosi del lavoro svolto dalla Procura e attendiamo gli esiti». FOTO Domani al Parco Avventura percorso di Neuroeducazione ed Educazione Emozionale Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto

Frana strada San Potito-Candida, a rischio l’acqua in 11 comuni

Pubblicato in data: 27/3/2013 alle ore:14:44 • Categoria: CronacaStampa Articolo

rubinetti-a-seccoNella giornata di ieri, in prossimità del bivio stradale San Potito-Candida, strada provinciale 67, sulla dorsale collinare che circonda Atripada si è verificato un grave movimento franoso che ha interessato l’acquedotto principale. La frana, che ha un’estensione di oltre un ettaro, ha provocato la rottura di una condotta. I tecnici di ACS sono prontamente intervenuti sul posto e hanno provveduto immediatamente ad effettuare una riparazione provvisoria, in quanto la zona interessata continuava a franare.
Nelle ore successive (nella serata di ieri) si è verificato un allargamento della zona in frana con la conseguente rottura della condotta idrica già riparata. I tecnici di ACS sono ancora sul posto per la messa in sicurezza dell’area interessata. Se non si arresterà il movimento franoso non sarà, purtroppo, possibile effettuare altri interventi sulla rete idrica. Al momento non risultano interruzioni del Servizio ai Comuni perchè sono attive le riserve idriche accumulate nei serbatoi. Nelle prossime ore,se impossibilitati ad intervenire per le condizioni geologiche,è previsto il progressivo calo di pressione nelle condotte, fino ad esaurimento delle riserve idriche, a Servizio dei Comuni interessati e di seguito elencati.
Monteforte irpino, Mugnano, Quadrelle, Sirignano, Mercogliano, Ospedaletto, Summonte, S.Angelo a Scala, Pietrastornina, Pannarano, frazione Picarelli, zona Pennini di Avellino.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *