luned� 15 aprile 2024
Flash news:   L’atripaldese Tonia Romano si ritira dall’Isola dei Famosi Un pozzo del tardo medioevo e una tegola con sigillo in lingua osca emergono dai saggi archeologici lungo rampa San Pasquale Aperto il cantiere di riqualificazione della fontana artistica di piazzetta Garibaldi Al via la prevendita del big match Avellino-Benevento Fiamme ad Atripalda in un’azienda che si occupa di riciclaggio di rifiuti La Scandone espugna Barcellona Pozzo di Gotto L’atripaldese Tonia Romano stasera in Honduras con L’Isola dei Famosi Al via i saggi archeologici a rampa San Pasquale in vista della messa in sicurezza del costone Il cardinale Ernest Simoni ad Atripalda per la conclusione del Giubileo straordinario dedicato al martirio di Sant’Ippolisto Turris–Avellino: da oggi il via alla prevendita

Frana strada San Potito-Candida, a rischio l’acqua in 11 comuni

Pubblicato in data: 27/3/2013 alle ore:14:44 • Categoria: Cronaca

rubinetti-a-seccoNella giornata di ieri, in prossimità del bivio stradale San Potito-Candida, strada provinciale 67, sulla dorsale collinare che circonda Atripada si è verificato un grave movimento franoso che ha interessato l’acquedotto principale. La frana, che ha un’estensione di oltre un ettaro, ha provocato la rottura di una condotta. I tecnici di ACS sono prontamente intervenuti sul posto e hanno provveduto immediatamente ad effettuare una riparazione provvisoria, in quanto la zona interessata continuava a franare.
Nelle ore successive (nella serata di ieri) si è verificato un allargamento della zona in frana con la conseguente rottura della condotta idrica già riparata. I tecnici di ACS sono ancora sul posto per la messa in sicurezza dell’area interessata. Se non si arresterà il movimento franoso non sarà, purtroppo, possibile effettuare altri interventi sulla rete idrica. Al momento non risultano interruzioni del Servizio ai Comuni perchè sono attive le riserve idriche accumulate nei serbatoi. Nelle prossime ore,se impossibilitati ad intervenire per le condizioni geologiche,è previsto il progressivo calo di pressione nelle condotte, fino ad esaurimento delle riserve idriche, a Servizio dei Comuni interessati e di seguito elencati.
Monteforte irpino, Mugnano, Quadrelle, Sirignano, Mercogliano, Ospedaletto, Summonte, S.Angelo a Scala, Pietrastornina, Pannarano, frazione Picarelli, zona Pennini di Avellino.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *