marted� 23 aprile 2024
Flash news:   Ponte delle Filande, consegnate le prime travi metalliche: a fine maggio l’apertura Il Consiglio comunale di Atripalda domani conferirà la cittadinanza onoraria al professore Sabino Cassese S’infrangono i sogni della Scandone di accedere ai play off promozione Ultimo match di campionato tra Avellino e Crotone: i lupi difendono il secondo posto Sospiro di sollievo per Tonia Romano: l’ex naufraga torna a casa Cambia la modalità di raccolta dei rifiuti ad Atripalda I vigili del fuoco recuperano un cagnolino dal letto del fiume Sabato Il segretario nazionale Cisl Scuola Calienno al seminario formativo “Star bene a scuola: sfide e contraddizioni”. Foto L’Associazione medici cattolici italiani si riunisce a Palazzo Moscati Arresti ex sindaco Festa, ecco la nota della Procura di Avellino

Isochimica, l’Arpac annuncia: «La presenza di amianto nell’aria è allarmante»

Pubblicato in data: 6/4/2014 alle ore:10:33 • Categoria: Cronaca

isochimicaI dati sull’Isochimica sono allarmanti, con 23 fibre per litro disperse nell’aria“. A denunciarlo ieri l’Ordine dei Medici di Avellino.
La fabbrica dei veleni di Borgo Ferrovia è finita infatti al centro del convegno organizzato sul tema Ambiente e Salute. Tra gli ospiti del presidente dell’Ordine Antonio D’Avanzo, il professore Mario Polverino, direttore del polo pneumologico dell’ospedale di Scafati, oltre a numerosi relatori ed esperti sul tema, i vertici di Asl , Moscati, Arpac e Comune di Avellino. L’amianto nell’aria c’è, in percentuali che destano la preoccupazione di quanti verificano e studiano il fenomeno. Sugli ultimi rilievi dell’Arpac vige il segreto istruttorio sulle indagini in corso della Procura della Repubblica di Avellino e saranno resi noti nel complesso solo tra qualche settimana. Dal canto suo il dottore Felice Nunziata, coordinatore degli screening sui bambini della scuola di Borgo Ferrovia, assicura: «Per quello che riguarda i più piccoli non ci aspettiamo grossi problemi dal punto di vista patologico. I dati raccolti sono restituiscono un quadro iù o meno positivo. Ma, certo, la bonifica deve essere fatta al più presto. Mio figlio, di sicuro, non lo farei vivere a Borgo Ferrovia». Sullo sfondo le indagini in corso e in via di chiusura della Procura. I pm avrebbero acquisito nuovi dati e carte e il numero dei morti salirebbe di parecchie unità con la conta di tanti decessi tra ex lavoriatori e residenti. Ma il dato che allarma resta quello delle proiezioni a lungo e medio termine.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Una risposta a “Isochimica, l’Arpac annuncia: «La presenza di amianto nell’aria è allarmante»”

  1. salvo ha detto:

    L’amianto è una sostanza naturale:->l’unico problema che non dovrebbe essere lavorato in quanto le sue fibre sono sottilissime e potrebbero ostruire le vie respiratorie se inalate in una certa quantità:->! qui si fa un grosso problema a parlare di queste cose quando i problemi sono BEN ALTRI?? ciao da un amico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *