alpadesa
  
Flash news:   Furti nei garages di via San Giacomo e altre zone di Atripalda: al via il processo Coronavirus, 38 i positivi oggi su 577 tamponi effettuati in Irpinia Video sorveglianza non ancora attiva ad Atripalda, l’affondo dell’ex assessore Ulderico Pacia Vandali ancora in azione, danneggiati due alloggi popolari ad Atripalda Coronavirus, 3 casi positivi ad Atripalda nel bollettino ASL: 91 i contagiati in Irpinia Messa in sicurezza del parcheggio pubblico di via Gramsci ad Atripalda: impegno di spesa per l’affidamento della prestazione del rilievo topografico Ciclismo: la litoranea salernitana fa da sfondo al primo raduno collegiale Estorsione ai danni di un bar di Atripalda, rinvio a giudizio per un 28enne del luogo Riapertura scuole in Campania, De Luca annuncia l’ordinanza: «Superiori aperte da lunedì 1 febbraio» Appropriazione indebita, arrestato dai Carabinieri un 40enne di Atripalda colpito da mandato europeo

La statua della Vergine di Lourdes al centro di atti vandalici. Foto

Pubblicato in data: 24/5/2014 alle ore:06:00 • Categoria: Cronaca

madonnina-di-atripaldaLo scorso 14 aprile la statua della Vergine di Lourdes che si trova all’interno di una cappella restaurata e restituita agli atripaldesi in tutto il suo splendore proprio un anno fa, è stata oggetto di atti vandalici: la corona blu del S. Rosario che in quella occasione le era stata posta tra le mani, è stata trafugata; non solo, mani sacrileghe ed incoscienti hanno perforato e divelto alcuni pezzi di mosaico dalle colonne. Ora si teme per la statua della Vergine, opera dello scultore Domenico Stasi, immagine di rara bellezza, bianca figura che accompagna dal 1957, la vita ed il ritmo della nostra Città. Il suo cuore di madre accoglie con tenerezza, preghiere, suppliche e speranze di tanti devoti che salgono sulla collina con la certezza di essere esauditi. Le sue mani in preghiera ed il suo sguardo rivolto al Cielo ci accompagnano nelle vicende liete e tristi della vita. Un accorato appello alle persone che si sono macchiate di un gesto così vile, affinché restituiscano la corona del S. Rosario che hanno trafugato. Un invito a tutti i devoti atripaldesi per dotare la grotta di un cancello, ormai necessario, se vogliamo proteggere questo luogo di preghiera e di pace. Chi lo desidera può contattare la sig.ra Antonietta Rinaldi, che ogni giorno, sin dai primi anni ’70, ne cura il decoro e la devozione.

Concetta Tomasetti

madonna-di-lourdes2madonna-di-lourdes1

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *