marted� 16 aprile 2024
Flash news:   Tragedia in via Appia, ventottenne di Mugnano muore stroncato da un infarto dopo una cena Restituzione deleghe Mazzariello, l’ex sindaco attacca: «l’amministrazione non ha visione e progettualità» Francesco Mazzariello restituisce le deleghe ai Lavori Pubblici e al Pnrr nelle mani del sindaco Paolo Spagnuolo La Scandone sconfitta a Piazza Armerina Avellino-Benevento, stasera lo stadio “Partenio-Lombardi” è sold out L’atripaldese Tonia Romano si ritira dall’Isola dei Famosi Un pozzo del tardo medioevo e una tegola con sigillo in lingua osca emergono dai saggi archeologici lungo rampa San Pasquale Aperto il cantiere di riqualificazione della fontana artistica di piazzetta Garibaldi Al via la prevendita del big match Avellino-Benevento Fiamme ad Atripalda in un’azienda che si occupa di riciclaggio di rifiuti

Elezioni Europee: in città primo partito il Pd al 40,68%. Ecco i dati definitivi dei Voti di Lista e Preferenze nelle 10 sezioni

Pubblicato in data: 26/5/2014 alle ore:08:36 • Categoria: Politica

elezioni-europee-voti-di-lista1Elezioni Europee, ecco i dati definitivi dello scrutinio dei voti di lista e preferenze nei partiti.
I votanti totali sono stati pari a 4.456 su 9.607 degli aventi diritto al voto così suddivisi: Maschi (2.349 per 24,45%) e Femmine (2.107 per 21,93%).
Nelle 10 sezioni il Pd primo partito in città con il 40,68% (con 1.719 voti) e M5S secondo con 18,43% (779 voti). Poi segue Fi al 16,37% (692 preferenze), Scelta Europea al 9,58% (405 voti di lista), Udc-Ncd al 6,79% (287 voti) e L’Altra Europa di Tsipras con il 4,42% (187). A seguire gli altri partiti. Dati in linea con quelli nazionali, tranne per Scelta Europea che raggiunge in città il 9,58% mentre quasi sparisce a livello nazionale.
Queste invece le preferenze dei candidati nei principali partiti:

Partito democratico: Pina Picierno con 221 voti, poi segue Andrea Cozzolino con 203 e Caputo Nicola con 159 Paolucci Massimo con 135 ed infine Arlacchi Giuseppe con 130;
M5s: Isabella Adinolfi con 68 voti e Michele Cammarano con 29;
Forza Italia: Rivellini Crescenzio voti 168 e Aldo Patriciello con 58 voti;
Scelta Europea: Sergio Barile voti 372, Toto con voti 6 e Tabacci 4.
Udc: Giuseppe Gargani 183 voti e Nesci Domenico 20 voti;
L’Altra Europa: Franco Arminio 58 voti e Barbara Spinelli con 24;
Fratelli d’Italia: Meloni Giorgia 30 voti e Pietro Venezia 20 voti;
Lega Nord: Salvini Matteo 4 voti;
Italia dei Valori: Spina Michele 3 voti.

Dall’analisi delle preferenze emerge un dato chiaro: gli atripaldesi hanno votato per Renzi, Grillo e Berlusconi con voti di lista, senza indicare il più delle volte poi le preferenze per i singoli candidati della lista.
Si attendono i dati definitivi ma l’esclusione appare certa sia per il candidato atripaldese Sergio Barile (il cui partito a livello nazionale è lontanissimo dalla soglia del 4%) che per l’uscente europarlamentare Giuseppe Gargani.
elezioni-europee-voti-di-liste2

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

5 risposte a “Elezioni Europee: in città primo partito il Pd al 40,68%. Ecco i dati definitivi dei Voti di Lista e Preferenze nelle 10 sezioni”

  1. Morbillo ha detto:

    Il partito del sindaco, con un candidato atripaldese ha preso 405 voti? A voi l’analisi del voto

  2. GERARDO ha detto:

    SONO TROPPI 405 ” QUATTROCENTOCINQUE ” VOTI IO GLIE NE DAVO MOLTI DI MENO, NON PARLIAMO DELL’UDC CHE MI VIENE DA PIANGERE.

  3. A VRENNA ha detto:

    uuuaaaàààà 405 VOTI CHE POTENZA STO SINDACO CHE ” FIGURONE ” CHE HA FATTO

  4. Emilio ha detto:

    Quello che fa più scalpore ad una attenta analisi è il risultato ottenuto da Barile e Gargani. Entrambi avevano “grandi elettori” procacciatori di voti. Così non è stato. Ho l’impressione che la loro presenza sia stata controproducente.

  5. Massimiliano ha detto:

    Questi chiù nanzi vanno e chiù piglino carocchie..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *