domenica 23 giugno 2024
Flash news:   Il sindaco Spagnuolo verso Fi, il segretario cittadino Pd Malavena: ”condotta ambivalente” Lesioni colpose ed omessa custodia di animali, tre rinviati a giudizio: 57enne assalito da due pitbull si costituisce parte civile Rissa al bar di via Appia: tutti assolti Estorsione e incendio di auto: affidamento in prova per atripaldese Convegno del Gruppo Archeologico La Civita presso la chiesa di San Nicola False dichiarazioni:processo da rifare per atripaldese Emergenza caldo, il Consorzio A5 attiva un numero verde Ponte delle Filande, si assembrano le travi metalliche: a luglio l’apertura Finanziato il progetto di realizzazione di un nuovo asilo nido in via Adamo Furto in una tabaccheria di via Appia: rubati i Gratta e Vinci

Prevenzione uso incauto di petardi, lezione all’Istituto Comprensivo di Atripalda

Pubblicato in data: 18/12/2014 alle ore:15:28 • Categoria: Cronaca

uisp-petardi-2014Nell’ambito del Progetto educare alla legalità- Scuola Sport Istituzioni, ISAL – UISP- ANPS E ARMA DEI CARABINIERI hanno incontrato gli alunni Direzione didattica di Atripalda. Presenti il tenente dell’Arma dei Carabieniri di Avellino Romanelli, il comandante della stazione dei Carabinieri di Atripalda Cucciniello, il preside Dott.Elio Parziale che ha introdotto l’argomento, il Prof. Domenico Cerullo e il dirigente regionale UISP Soricelli ed il dr. Bernardi della ISAL per l’aspetto medico. Tutti hanno dato il loro contributo con interventi significativi facendo capire ai ragazzi i veri pericoli a cui vanno incontro utilizzando i petardi. Durante la manifestazione, inoltre,è stato proiettato anche un video. Successivamente il gruppo di lavoro ha raggiunto l’Istituto Comprensivo Don Milani di Manocalzati diretto dalla dirigente Carpentiero.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *