alpadesa
  
domenica 18 agosto 2019
Flash news:   Tentata estorsione aggravata, i Carabinieri arrestano una 28enne atripaldese Atripalda Volley, ecco altri due tasselli: Roberto e Fabio Luciano vestono biancoverde “Giullarte” torna nella sua collocazione temporale originaria, Gambale: “a giugno una straordinaria edizione per il ventennale” Maria Morgante riconfermata all’Asl Avellino e al Moscati arriva Renato Pizzuti Al via l’ampliamento della strada comunale Atripalda–Sorbo Serpico e altri interventi dal centro alla periferia. FOTO Atripalda Volley, tris di giovani per mister Racaniello: Ammirati, Riccio e De Rosa vestono biancoverde Scandone, il grido d’amore degli Original Fans: “Finché il cuore batte qui si combatte“ Gli amici di via Gramsci si ritrovano a cena dopo tanti anni. Foto Venerdì presentazione di “Variazione Madre” libro di poesie di Federico Preziosi Nozze d’oro Nappa-Santella, auguri

Regionali, l’esponente socialista Iaione deluso: «Atripalda non ha voluto privilegiare la candidatura di un concittadino. Tuccia pensa solo a salvare la poltrona, stravolta l’alleanza del 2012»

Pubblicato in data: 6/6/2015 alle ore:12:00 • Categoria: Politica, PsiStampa Articolo

conferenza-iaione-5«Atripalda non ha voluto privilegiare la candidatura di un concittadino come avvenuto invece in quasi tutte le realtà locali della provincia per i candidati della propria città». E’ deluso dal dato atripaldese l’avvocato Arturo Iaione, capolista del Psi nella corsa regionale. «Il voto ha confermato che vi è una polarizzazione dell’elettorato verso i partiti tradizionali rappresentati dal Pd e dal Psi, ovviamente nei limiti del consenso che ciascuno raccoglie sul simbolo di partito. Vi è poi una vasta platea di elettori, rappresentata dal 60% del voto espresso ma non dell’elettorato che si è indirizzata verso candidature suggestive legate più a fatti emotivi personali, vedi il consenso al dottore Iannace o verso candidature che potevano garantire aspettative personali come è evidente dal servizio fotografico della manifestazione del candidato Foglia su AtripaldaNews. Ancora un voto di protesta largamente presente in tutta la regione Campania verso il Movimento 5 Stelle».
Accusa di trasformismo l’Amministrazione Spagnuolo: «Emerge però al di là delle mistificazioni del caro vicesindaco che l’Amministrazione comunale di Atripalda è guidata da un’anomala alleanza Pd-Centrodestra. Non è questo ciò che avevano scelto gli elettori di Atripalda alle Amministrative del 2012, anche qui vi è stata la danza del trasformismo più sfrenato da sinistra a destra e da destra a sinistra e al centro, individuati non come luoghi fisici, ma come soddisfacimento dei propri obiettivi personali. Tanto è dimostrato che la maggioranza uscita dalle urne del 2012 per il 70% si è frantumata a seguito delle emigrazioni dei vari consiglieri comunali. Se questo soddisfa, chi mistificandolo per politica, resta attaccato alla poltrona, non è certo apprezzato dagli elettori di Atripalda che per oltre il 50% si sono rifiutati di recarsi alle urne» ed attacca il vicesindaco democrat Tuccia di essere legato alla poltrona: «E’ evidente un tentativo di non creare contrasti che potrebbero condurre alla perdita della poltrona quando il vicesindaco ignora che, come è noto anche ai sassi della strada, alcuni esponenti dell’amministrazione della città erano presenti all’ultimo incontro con il candidato Foglia presso la sede di “Italia Futura” nell’ultima settimana del voto».
Sulle 213 di preferenze raccolte in città (233 per il simbolo del Psi), Iaione conclude: «Non li spiego. Sono i voti che il partito raccoglie nella città di Atripalda, evidentemente ritenevo che la candidatura dell’unico atripaldese al consiglio regionale avrebbe potuto essere vista come un’opportunità per la città ma il fortissimo astensionismo e probabilmente la mai eccessiva fiducia nel consenso della città mi ha portato a porre attenzione in modo particolare sulla Provincia piuttosto che spiegare all’elettorato atripaldese le ragioni e gli obiettivi che mi avevano motivato ad accettare la guida del partito socialista in Irpinia».
Infine l’esponente socialista chiarisce anche la posizione del Psi nei confronti dell’Amministrazione: «continueremo a rappresentare la parte coerente ai propri valori e agli impegni assunti. Faremo sempre e comunque emergere la disamministrazione conseguente a scelte di parte piuttosto che l’interesse della città, come fino ad oggi abbiamo fatto scegliendo di andare all’opposizione piuttosto che ad occupare poltrone in una amministrazione che veniva meno agli impegni assunti sia programmatici che politici».

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

7 risposte a “Regionali, l’esponente socialista Iaione deluso: «Atripalda non ha voluto privilegiare la candidatura di un concittadino. Tuccia pensa solo a salvare la poltrona, stravolta l’alleanza del 2012»”

  1. Ciro ha detto:

    Artù,
    Tuccia mica poteva farti votare. La sua candidata era D’ Amelio.

  2. errico ha detto:

    Evidentemente non lo avranno ritenuto adeguato…

  3. Senza scuorno ha detto:

    Passati una mano per la coscienza. …ma perché ti dovevamo votare? Hai solo ricevuto dalla politica senza dare nulla. Goditi la pensione.

  4. Antonio ha detto:

    Se pensate che ad Atripalda comanda il Pd allora siamo alla frutta

  5. Ottone ha detto:

    Ad Atripalda comandiamo noi, quelli che non vota questa gente.

  6. Saluti ha detto:

    Ma all’Avv. Iaione, l’idea che la gente non lo abbia votato volutamente non lo sfiora nemmeno?????

    Questa è pura presunzione!

  7. Destra Nazionale ha detto:

    E’ l’ora che giunge al desio, caro Avv. Iaione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *