alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, il contagio non si ferma: altri 4 casi ad Atripalda. In provincia sono 187 i positivi Farmer Market di Atripalda, ok alla gestione annuale Tamponi drive-in, l’Asl attiva 5 postazioni fisse in Irpinia Coronavirus, 5 nuovi positivi ad Atripalda e 247 contagi in Irpinia La Giunta Spagnuolo approva il progetto di fattibilità tecnico economica per i lavori di ristrutturazione del campo sportivo comunale “Valleverde” in erbetta sintetica. Il sindaco: “un intervento importante” Coronavirus, i nuovi casi in Italia sono 21.994 con i morti che salgono a 221. In Campania nuovo record Coronavirus, un nuovo caso ad Atripalda e 93 in Irpinia Cinque offerte per la gestione del Farmer Market di Atripalda: l’assessore Musto: “c’è forte interesse” Padre Gerardo Di Paolo è il nuovo Direttore della Biblioteca Statale di Montevergine Coronavirus, altri due contagi ad Atripalda e 69 in Irpinia

Parcometri, fioccano le multe: i commercianti non ci stanno: “La rigidità dei vigili urbani danneggia i nostri sforzi”

Pubblicato in data: 27/7/2015 alle ore:12:55 • Categoria: Attualità

ParcometriTroppa “severità” dei vigili urbani, accusati dai commercianti di usare la mano pesante con gli automobilisti sul pagamento dei ticket per la sosta nella strisce blu. “Il centro non è un bancomat per fare cassa”, a dirlo sono alcuni commercianti che criticano la stretta operata dal Comando di Polizia municipale: “C’è qualcosa che contrasta fra la politica di rilancio del centro e le raffiche di multe effettuate negli ultimi giorni. Se da una parte lo sforzo degli imprenditori attira sempre più consumatori, anche dai paesi limitrofi, dall’altra la rigidità con cui si vuol far rispettare il Codice della strada rischia di vanificare tutto”.
Sotto accusa la scarsa elasticità che sarebbe mostrata dagli agenti in divisa, che soprattutto sul controllo del pagamento dei ticket per la sosta nelle strisce blu, al loro passaggio subito intervengono sanzionando l’auto momentaneamente priva di talloncino, senza concedere quella tolleranza, di pochi minuti, necessaria all’automobilista di poter effettuare il pagamento al parcometro.
Stessa situazione anche per i residenti che si sentono penalizzati dal mancato avvio delle agevolazioni promesse dall’Amministrazione per i possessori di auto.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

4 risposte a “Parcometri, fioccano le multe: i commercianti non ci stanno: “La rigidità dei vigili urbani danneggia i nostri sforzi””

  1. giuseppe ha detto:

    Le leggi, quando si fanno, vanno rispettate. Altrimenti fatele cambiare a chi ha il potere di farlo. Io sto con gli operetori della polizia municipale.

  2. Alfredo ha detto:

    Scusate perché non vi lamentate che a piazza Cassese e tutto pronto e i parcheggi n vengono attivati?
    Forse li abita qualcuno importante?

  3. Antonio ha detto:

    Come al solito gli italiani hanno nel DNA la convinzione che le leggi si possono non rispettare. Però si lamentano sempre che le cose vanno male…

  4. Michela ha detto:

    i commercianti non possono dire queste cose. Le persone sono incivili, è giusto che paghino le multe.
    Inutile aggiungere altro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *