alpadesa
  
domenica 20 ottobre 2019
Flash news:   Lesioni e cornicioni a rischio crollo, intervento dei Vigili del Fuoco con Utc e Polizia municipale a Palazzo Piarulli ad Atripalda.FOTO Inchiesta scuole, il sindaco relaziona per quasi un’ora dinanzi al Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi”. La ds Carbone: «Siamo fiduciosi del lavoro svolto dalla Procura e attendiamo gli esiti». FOTO Domani al Parco Avventura percorso di Neuroeducazione ed Educazione Emozionale Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto

Nasce in città “Idea Atripalda”, ieri sera nella villa comunale la Costituente. Antonio Di Gisi: «uno spazio di discussione, condivisione e realizzazione. Questo è fare politica per noi. Non siamo rottamatori». FOTO

Pubblicato in data: 23/6/2019 alle ore:10:18 • Categoria: PoliticaStampa Articolo

Nasce e prende forma in città “Idea Atripalda”. Ieri sera, nella villa comunale intitolata a Don Peppe Diana, si è tenuta la “Costituente delle Idee”,  momento di confronto per raccogliere idee sulla città da cui far partire il percorso di costruzione della nuova piattaforma politica promossa da sei giovani, provenienti da esperienze diverse, e che nasce dall’esigenza e dalla volontà di fare politica, attraverso il dialogo, il confronto e una collaborazione reciproca.
«La Costituente delle Idee di oggi, come nel ’48, è il lancio di una piattaforma politica che non guarda solo ad Atripalda ma ha un occhio anche al nostro territorio, alla provincia, alla nazione intera ma anche all’Europa, perché oltre a sentirci cittadini atripaldesi ci sentiamo cittadini europei – spiega Antonio Di Gisi,tra i sei fondatori di Idea Atripalda, con una lunga esperienza di militanza e guida di “Libera Atripalda” -. Vogliamo fare politica, abbiamo scelto quattro parole che sono condividere, discutere, realizzare e approfondire. Quattro parole da mettere a sistema per cercare di realizzare qualcosa di reale, riempiendo questo spazio politico che è un pò vuoto nel nostro territorio, dove non si discute e non si mettono in gioco le idee. Idea Atripalda non è movimento giovanile, non siamo rottamatori, ma semplicemente siamo pronti a discutere con chiunque partendo da zero».
Con Antonio Di Gisi altri cinque fondatori: Antonio De Mattia, Gerardo De Mattia, Sabatino Strumolo, Ivano Bonazzi e Luca Ciaramella.«Ci siamo accorti che avevamo questa esigenza e necessità di discutere di questi temi – prosegue Di Gisi -. Non è una piattaforma politica che nasce con le soluzioni in tasca o grandi velleità di elezioni, ma vuole essere uno spazio dove discutere delle idee, condividerle, approfondirle e poi passare a realizzarle. Questo è fare politica per noi».
Tre le tematiche al centro: ambiente, cultura e spazi. «Ambiente come  salvaguardia, seguendo tutto il movimento che si è creato intorno a Greta Thunberg, il movimento studentesco e quello di “Salviamo la valle del Sabato” di Franco Mazza – spiega Di Gisi -. Per la cultura vogliamo proporre un polo culturale itinerante visto che non c’è attualmente uno spazio dove si può realizzare un polo fisso, immaginando delle rassegne e incontri tematici. Infine spazi, come recupero ma anche servirsi degli spazi per fare qualcosa, prendendo a modello tutti quei luoghi che sono stati utilizzati per bene sia in città che fuori città, come l’ex sala consiliare gestita da Cambia-Menti che ha reso uno spazio chiuso realmente pubblico e aperto e di cui i cittadini si servono tutti i giorni. Ripartiamo da concetti semplici ma essenziali come: la giustizia sociale, i servizi pubblici, la valorizzazione del territorio, la cultura, la legalità, la solidarietà. Che per divenire reali hanno bisogno della democrazia come pratica e non solo come obiettivo».

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (5 votes, average: 3,80 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 risposte a “Nasce in città “Idea Atripalda”, ieri sera nella villa comunale la Costituente. Antonio Di Gisi: «uno spazio di discussione, condivisione e realizzazione. Questo è fare politica per noi. Non siamo rottamatori». FOTO”

  1. fausto ha detto:

    Giovani vecchi. Con Libera non hanno trovato spazio.

  2. Peppo ha detto:

    chi è quist’ato mo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *