alpadesa
  
Flash news:   L’associazione ACIPeA alla ribalta degli appuntamenti estivi Festeggiamenti Maria Santissima del Carmelo, domani messe in piazza Umberto I ad Atripalda con il vescovo Aiello Lavori a singhiozzo nel fiume Sabato, la protesta dell’ex sindaco Andrea De Vinco: «vanno finiti al più presto perché il corso d’acqua rappresenta l’immagine e la storia della città» Furti ad Atripalda, l’ex consigliere Luigi Caputo (Prc) attacca: “Ladri di biciclette e ladri di futuro. Amministrazione assente, evanescente e impalpabile” Us Avellino, Salvatore di Somma e Piero Braglia alla guida del nuovo progetto tecnico Cadono calcinacci ad Alvanite, le accuse dell’ex assessore Ulderico Pacia: “non è stato fatto nulla per il quartiere, i lavori per la sostituzione e riparazione delle grondaie furono appaltati nel 2017 e mai partiti” Dopo i furti alle auto e alle abitazioni arrivano i ladri delle biciclette ad Atripalda Prevenzione, ricordo e promozione territoriale: al Laceno il “Drive in Rosa 2020“ Prevenire i furti nelle abitazioni: i consigli dei Carabinieri del Comando provinciale di Avellino US Avellino, ecco il settore giovanile dei lupi

Nasce in città “Idea Atripalda”, ieri sera nella villa comunale la Costituente. Antonio Di Gisi: «uno spazio di discussione, condivisione e realizzazione. Questo è fare politica per noi. Non siamo rottamatori». FOTO

Pubblicato in data: 23/6/2019 alle ore:10:18 • Categoria: Politica

Nasce e prende forma in città “Idea Atripalda”. Ieri sera, nella villa comunale intitolata a Don Peppe Diana, si è tenuta la “Costituente delle Idee”,  momento di confronto per raccogliere idee sulla città da cui far partire il percorso di costruzione della nuova piattaforma politica promossa da sei giovani, provenienti da esperienze diverse, e che nasce dall’esigenza e dalla volontà di fare politica, attraverso il dialogo, il confronto e una collaborazione reciproca.
«La Costituente delle Idee di oggi, come nel ’48, è il lancio di una piattaforma politica che non guarda solo ad Atripalda ma ha un occhio anche al nostro territorio, alla provincia, alla nazione intera ma anche all’Europa, perché oltre a sentirci cittadini atripaldesi ci sentiamo cittadini europei – spiega Antonio Di Gisi,tra i sei fondatori di Idea Atripalda, con una lunga esperienza di militanza e guida di “Libera Atripalda” -. Vogliamo fare politica, abbiamo scelto quattro parole che sono condividere, discutere, realizzare e approfondire. Quattro parole da mettere a sistema per cercare di realizzare qualcosa di reale, riempiendo questo spazio politico che è un pò vuoto nel nostro territorio, dove non si discute e non si mettono in gioco le idee. Idea Atripalda non è movimento giovanile, non siamo rottamatori, ma semplicemente siamo pronti a discutere con chiunque partendo da zero».
Con Antonio Di Gisi altri cinque fondatori: Antonio De Mattia, Gerardo De Mattia, Sabatino Strumolo, Ivano Bonazzi e Luca Ciaramella.«Ci siamo accorti che avevamo questa esigenza e necessità di discutere di questi temi – prosegue Di Gisi -. Non è una piattaforma politica che nasce con le soluzioni in tasca o grandi velleità di elezioni, ma vuole essere uno spazio dove discutere delle idee, condividerle, approfondirle e poi passare a realizzarle. Questo è fare politica per noi».
Tre le tematiche al centro: ambiente, cultura e spazi. «Ambiente come  salvaguardia, seguendo tutto il movimento che si è creato intorno a Greta Thunberg, il movimento studentesco e quello di “Salviamo la valle del Sabato” di Franco Mazza – spiega Di Gisi -. Per la cultura vogliamo proporre un polo culturale itinerante visto che non c’è attualmente uno spazio dove si può realizzare un polo fisso, immaginando delle rassegne e incontri tematici. Infine spazi, come recupero ma anche servirsi degli spazi per fare qualcosa, prendendo a modello tutti quei luoghi che sono stati utilizzati per bene sia in città che fuori città, come l’ex sala consiliare gestita da Cambia-Menti che ha reso uno spazio chiuso realmente pubblico e aperto e di cui i cittadini si servono tutti i giorni. Ripartiamo da concetti semplici ma essenziali come: la giustizia sociale, i servizi pubblici, la valorizzazione del territorio, la cultura, la legalità, la solidarietà. Che per divenire reali hanno bisogno della democrazia come pratica e non solo come obiettivo».

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Regionali Campania, presentati i candidati di Europa Verde: per l’Irpinia c’è l’ex vicesindaco Luigi Tuccia

E’ Luigi Tuccia il primo candidato atripaldese ufficiale nella corsa alle elezioni per il rinnovo della Regione Campania di settembre. Read more

Sinistra Italiana Atripalda lancia l’allarme: «Chiudono le banche, altro che Città dei Mercanti»

«Chiudono le banche, altro che Città dei Mercanti». Parte da qui il nuovo affondo all’Amministrazione Spagnuolo e alle sue politiche Read more

Assemblea ASI, approvato il Bilancio consuntivo 2019 all’unanimità

Si è svolta ieri l'assemblea dell'ASI dove è stato approvato all’unanimità dei presenti, il bilancio consuntivo 2019 del Consorzio Asi Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

2 risposte a “Nasce in città “Idea Atripalda”, ieri sera nella villa comunale la Costituente. Antonio Di Gisi: «uno spazio di discussione, condivisione e realizzazione. Questo è fare politica per noi. Non siamo rottamatori». FOTO”

  1. fausto ha detto:

    Giovani vecchi. Con Libera non hanno trovato spazio.

  2. Peppo ha detto:

    chi è quist’ato mo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *