alpadesa
  
domenica 20 ottobre 2019
Flash news:   Inchiesta scuole, il sindaco relaziona per quasi un’ora dinanzi al Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi”. La ds Carbone: «Siamo fiduciosi del lavoro svolto dalla Procura e attendiamo gli esiti». FOTO Domani al Parco Avventura percorso di Neuroeducazione ed Educazione Emozionale Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto Mister Eziolino Capuano si presenta: «Sogno la Serie B con i lupi»

I Carabinieri denunciano un bracconiere: sequestrate trappole per catturare gli uccelli e trovati tre cardellini

Pubblicato in data: 27/7/2019 alle ore:10:48 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Prosegue l’attività del Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino, finalizzata a garantire sicurezza e rispetto della legalità, che ha predisposto mirati servizi anche per la verifica del rispetto dei regolamenti che disciplinano l’attività venatoria, in particolare connessa al bracconaggio, al maltrattamento di animali nonché alla corretta custodia, porto e impiego delle armi da sparo.

I militari della Stazione Carabinieri di Ospedaletto d’Alpinolo, a seguito di un’articolata attività informativa, alle prime luci dell’alba si sono appostati nelle campagne a confine tra Manocalzati e Avellino. Ed ancora una volta l’attività messa in atto ha portato i propri frutti: nascosto all’interno di una casupola, con lo sguardo attento verso le campagne pronto ad attivare le trappole ingegnosamente costruite per l’occasione, vi era un 70enne avellinese.

Colto nella flagranza del reato non poteva far altro che ammettere le proprie colpe.

Nel campo, oltre a numerose trappole utilizzate per catturare sia i cardellini che i ghiri, sono stati trovati 3 cardellini utilizzati come richiamo: due erano chiusi in una gabbia e un altro legato ad un bastone.

I volatili, immediatamente dopo il sopralluogo del personale dell’ASL di Avellino che li giudicava in buone condizioni di salute, venivano messi in libertà.

Condotto in Caserma, alla luce degli elementi di colpevolezza raccolti, a carico del 70enne è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino in quanto ritenuto responsabile dei reati di “Maltrattamenti di animali” e “Esercizio di uccellagione”.

L’attrezzatura utilizzata (trappole, richiami acustici, picchetti, rete a maglia stretta ecc.) è stata sottoposta a sequestro.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *