luned� 17 giugno 2024
Flash news:   Atripalda, finisce in carcere il 30enne denunciato dai Carabinieri per aver provocato danni a veicoli e automobilisti Torna “L’Irpinia Corre”, la storica gara podistica ad Atripalda domenica 23 giugno Europee, l’analisi del voto del circolo Fdi Atripalda Domenica a parco Acacie “Dedicato a chi non c’è più” IV edizione La Del Fes vince a Montecatini e approda in A2 L’Avellino ha scelto la sede del ritiro estivo: è San Gregorio Magno Forza Italia primo partito ad Atripalda alle Europee, l’analisi di Ermelindo Romano Atripalda, provoca danni a veicoli e aggredisce gli automobilisti: identificato e denunciato dai Carabinieri Europee, D’Agostino sostenuto da pezzi dell’Amministrazione Spagnuolo raccoglie 761 voti Europee, urne chiuse ha votato il 41,45 % ad Atripalda

Formaggeria in fiamme, parlano il sindaco e l’assessore al Commercio. Spagnuolo: «Ci dispiace per quanto successo, esprimiamo grande solidarietà al titolare. Atripalda è una realtà sana, attendiamo l’esito delle indagini». Foto

Pubblicato in data: 16/12/2019 alle ore:07:00 • Categoria: Cronaca

«Ci dispiace per quanto successo, esprimiamo grande solidarietà ai commercianti e al titolare della formaggeria, che lavorano in proprio mettendoci grande passione». A parlare è il sindaco di Atripalda Giuseppe Spagnuolo ieri mattina a margine della manifestazione “Christmas Shopping” organizzata dai commercianti atripaldesi per il Natale nel centro città. Mentre lungo via Roma, la strada dello shopping tra vetrine scintillanti dei negozi, villaggio di Babbo Natale, street food, artisti di strada, musica e tante persone accorse si respirava aria di Natale, lungo via Fiume il giovane commerciante Luca Nappa, con il papà Vincenzo e alcuni amici lavorano sodo per riaprire entro pochi giorni la formaggeria “Fior di bontà” di Atripalda andata in fiamme venerdì notte.  Anche ieri sono stati tanti i messaggi di incoraggiamento e di affetto, gli inviti a non arrendersi e ad andare avanti al giovane titolare. L’indagine dei Carabinieri del Nucleo Operativo di Avellino e della locale stazione batte la pista dolosa mentre si attendono gli esami dei prelievi effettuati dagli uomini del Comando dei Vigili del Fuoco di Avellino, intervenuti prontamente a spegnere l’incendio.
«Non mi esprimo sull’episodio in se che è sotto indagine, ci sono varie ipotesi aperte e aspettiamo il lavoro degli inquirenti – prosegue Spagnuolo – . Certamente anche se c’è questo fondato dubbio che possa trattarsi di un atto malavitoso o di una bravata, attendiamo gli esiti. Posso però affermare che Atripalda è una realtà sana, una realtà compatta che è stata oggetto di un’attività di prevenzione da parte delle forze dell’ordine negli ultimi anni molto incisiva. Continueremo a lavorare con le forze dell’ordine perché continui ad essere quanto più una realtà impermeabile a situazioni che provengono dall’esterno. Se sono situazioni di questo tipo, certamente hanno una provenienza esterna ad Atripalda in quanto il tessuto economico e sociale in città si presenta abbastanza sano. Faremo gruppo e lavoreremo insieme alle forze dell’ordine, che stanno lavorando in continuità con il passato, per avere una risposta più incisiva possibile».
Luca Nappa con la sua voglia di riaprire quanto prima l’attività commerciale testimonia una città che non ha paura:: «Atripalda non ha paura – prosegue la fascia tricolore -. Atripalda ha sempre avuto una tradizione di tipo commerciale ed economico sotto la luce del sole, sa come operare e sa come difendersi. E sa che la prima difesa è quella di lavorare fianco a fianco con le forze dell’ordine. Se dovesse essere vera l’ipotesi di questa ombra che viene da fuori saremo compatti a respingerla».  Intanto la città negli ultimi mesi è stata colpita da un’escalation di furti mentre il sistema di videosorveglianza comunale resta spento. I cittadini chiedono più telecamere dal centro alle contrade rurali: «I furti stanno interessando un po’ tutta l’Irpinia, soprattutto i paesi dell’hinterland avellinese – conclude il sindaco -. Ci rendiamo conto che è più complesso per le forze dell’ordine fermare questo fenomeno. Abbiamo anche visto in questi giorni che qualche primo arresto c’è stato e dobbiamo avere fiducia nel lavoro delle forze dell’ordine. Come Amministrazione stiamo completando tutto il riassetto dell’impianto di videosorveglianza e penso che nel mese di gennaio dovremmo aver risolto tutto, avendo così a disposizione un ulteriore strumento per aiutare le forze dell’ordine nel combattere questo fenomeno».
Anche l’assessore al Commercio Mirko Musto infine esprime solidarietà e vicinanza al giovane commerciante Luca Nappa: «Mi dispiace tanto per quanto accaduto. Dobbiamo stare tutti uniti, farci forza l‘uno con l’altro e andare avanti senza nessuna paura. Non ci fa paura chi viene ad Atripalda e vuole attaccare le attività commerciali. Mi sono confrontato immediatamente con il sindaco e con il comando dei Vigili e dei Carabinieri. Da lunedì ci sarà un controllo più serrato sul territorio. Il nuovo comandante dei Carabinieri di Atripalda sta già al lavoro e spero che quanto accaduto resti solo un episodio isolato».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *