Flash news:   Danneggiata l’auto di don Luca Monti parroco della chiesa madre di Atripalda Atripalda, Bacoli e Santa Lucia di Serino fanno squadra per la valorizzazione e promozione turistica dei territori Efficientamento energetico per la scuola primaria “Edmondo De Amicis” e la biblioteca comunale “Leopoldo Cassese” Atto vandalico all’auto del ds De Vito dopo la sconfitta a Messina: il comunicato dell’Us Avellino Nuovo presidente all’associazione di mutua assistenza “L’Indipendente” Festeggiamenti San Sabino 2023, tornano i focaroni nelle contrade: la Giunta fissa le modalità di autorizzazione semplificata Addio a Giovanni Romito, oggi il settimo nella chiesa madre Laurea specialistica alla Sapienza di Roma per la dottoressa Francesca Trezza Arrestato 43enne di Atripalda per “tentato furto aggravato” Maltempo, intervento dei Vigili del Fuoco anche ad Atripalda

Ladri acrobati mettono a segno l’altra notte ad Atripalda un doppio colpo a Largo Bruno Buozzi

Pubblicato in data: 17/9/2022 alle ore:13:20 • Categoria: Cronaca

Ladri acrobati mettono a segno l’altra notte un doppio colpo a Largo Bruno Buozzi ad Atripalda.
Torna la paura nella cittadina del Sabato dopo un periodo di calma apparente interrotto durante il mese di agosto da alcuni furti in via Melfi.
Questa volta a finire nel mirino di ladri acrobati sono stati due appartamenti ubicati nello stesso stabile di Largo Bruno Buozzi, la piazzetta che sovrasta piazza Umberto I e alla quale si accede percorrendo rampa San Pasquale.
Nonostante i controlli delle forze dell’ordine i malviventi di notte non danno tregua alla popolazione, non solo quella che abita nelle zone rurali in villette singole ma anche quelli che vivono in centro sono costretti a barricarsi in casa.
I ladri acrobati sono entrati in azione l’altra notte nonostante le persone fossero in casa. Gli investigatori ritengono che i malviventi abbiamo spruzzato del gas narcotizzante per addormentare le vittime.
Hanno agito con il volto coperto o utilizzando dei giubbotti con cappuccio.
Si muovono in gruppi da quattro o da due e sono entrati in azione tra le 23 e le tre di mattina. Si sono arrampicati dall’esterno del grande palazzo di largo Bruno Buozzi raggiungendo i balconi al primo piano e dopo aver forzato le finestre sono riusciti ad entrare nelle due abitazioni. Qui in poco tempo hanno svaligiato i due appartamenti, portando via beni di valore, denaro e un’auto, una Volksfagen T Roc. Nella fuga alcune borse sottratte agli ignari proprietari sono state abbandonate in un terreno adiacente.
Un gruppo che ormai terrorizza le zone dell’hinterland avellinese e atripaldese da oltre due anni riuscendo a portare via dalle villette o singoli appartamenti colpiti dai raid oggetti di valore e soldi. Il modus operandi è sempre lo stesso con i ladri che entrano in casa dopo aver forzato le porte o le finestre. E cresce la paura tra la popolazione.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.