venerd� 01 marzo 2024
Flash news:   Il sindaco replica così alle accuse dell’opposizione: «Risponderò ai cittadini con i fatti» Quadro dell’Annunciazione, il delegato Barbarisi: «lo riporteremo a casa» Avellino-Catania, al via la prevendita per la gara di mercoledì 6 marzo L’opposizione attacca l’Amministrazione e l’Acm “tra un po’ ha più dipendenti del Comune”. Foto Piazza d’onore per la ciclista Annalisa Albanese alla Gran Fondo Sorrento Scontro in Consiglio sull’approvazione della convenzione per il nuovo segreterio comunale, Musto: “Atripalda merita un full time” A caccia di fondi il Distretto Diffuso del Commercio “ComUnity” “Atripalda che verrà, dialogo con la Città”, l’opposizione domani avvia un confronto L’appello di Luigi De Magistris e Omar Suleiman da “Fortapàsc”: “Stop al genocidio in Palestina” Imbrattata ancora una volta la fontana di piazza a Umberto

Aggredisce dei minori che giocano a pallone nel campetto del Valleverde: finisce n carcere l’extracomunitario di 25 anni che ha terrorizzato via Manfredi

Pubblicato in data: 3/4/2023 alle ore:15:59 • Categoria: Cronaca

Finisce in carcere un extracomunitario di 25 anni che ha terrorizzato per giorni via Manfredi ad Atripalda dopo aver aggredito lungo la stessa strada dei ragazzini minorenni che giocavano a pallone. A distanza di una settimana dall’aver mandato in frantumi con calci la vetrata del negozio di abbigliamento “Empire” e dove aveva rimediato una denuncia per danneggiamento, un 25enne, di origini straniere e senza fissa dimora, già noto alle forze dell’ordine è stato arrestato l’altra sera dai Carabinieri della Compagnia di Avellino e dagli uomini delle benemerita di Atripalda.
Il giovane, intorno alle ore 21, ha creato terrore lungo la stessa arteria che conduce al cimitero minacciando e aggredendo dei ragazzi minorenni che giocavano a pallone in campetto di calcio abbandonato.
Forse a svegliarlo dal sonno le pallonate dei giovani che fortunatamente non hanno riportato nessuna ferita,

Impauriti i ragazzi, tutti minorenni, si sono rifugiati in un bar allertando le forze dell’ordine che sono tempestivamente intervenute. Il 25enne prima che fosse bloccato anche da un poliziotto in borghese ha preso a calci danneggiando la vetrata di un bar adiacente ad un distributore di benzina. Il poliziotto ha dovuto poi far ricorso alle cure mediche.
Una strada da tempo ostaggio del 25enne extracomunitario, che ha trovato rifugio in una casetta adibita a centralina nei pressi dell’ex stadio comunale Valleverde, da tempo chiuso e in attesa di apertura del cantiere di riqualificazione.

L’uomo da giorni ha seminato il panico nel centro cittadino, rendendosi protagonista di episodi spiacevoli come aggressioni e danneggiamenti. Più volte è stato denunciato a piede libero dopo aver terrorizzato la piazza, la villa comunale e anche parco delle Acacie.
Proprio dalla immagini riprese dalle telecamere del negozio di abbigliamento, il 25enne con una violenza inaudita ha sferrato giorni fa calci riuscendo a rompere la vetrina antisfondamento dell’esercizio commerciale ubicato in via Manfredi.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *