gioved� 29 febbraio 2024
Flash news:   L’opposizione attacca l’Amministrazione e l’Acm “tra un po’ ha più dipendenti del Comune”. Foto Piazza d’onore per la ciclista Annalisa Albanese alla Gran Fondo Sorrento Scontro in Consiglio sull’approvazione della convenzione per il nuovo segreterio comunale, Musto: “Atripalda merita un full time” A caccia di fondi il Distretto Diffuso del Commercio “ComUnity” “Atripalda che verrà, dialogo con la Città”, l’opposizione domani avvia un confronto L’appello di Luigi De Magistris e Omar Suleiman da “Fortapàsc”: “Stop al genocidio in Palestina” Imbrattata ancora una volta la fontana di piazza a Umberto Chiuso fino al 6 marzo l’ufficio postale centrale di Atripalda Assemblea del Distretto Diffuso del Commercio “ComUnity Dramma sul lavoro alla Stellantis di Pratola Serra: morto operaio di 52 anni di Acerra

In carcere 24enne atripaldese denunciato dai Carabinieri per evasione

Pubblicato in data: 29/12/2023 alle ore:08:46 • Categoria: Cronaca

I Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno dato esecuzione all’ordinanza emessa dal Tribunale di Avellino nei confronti di un 24enne di Atripalda, con la quale è stata disposta la sostituzione degli arresti domiciliari con la custodia in carcere.

Tale provvedimento è scaturito a seguito di denuncia per evasione: sabato scorso, il giovane, allontanatosi arbitrariamente dall’abitazione statuita per gli arresti domiciliari, veniva sorpreso dai Carabinieri ad Avellino, in piazza Duomo, in stato di alterazione psico-fisica dovuta all’abuso di alcool.

La puntuale refertazione all’Autorità Giudiziaria ha fatto scattare l’aggravamento della misura cautelare.

Successivamente alla notifica del decreto, l’arrestato è stato tradotto alla Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *