Flash news:   Edifici costruiti in via San Giacomo su un canale demaniale e privi di autorizzazione da 40 anni, il Genio Civile avvia un accertamento. Il sindaco: “individuato il procedimento di sanatoria” Serie C, l’Atripalda Volleyball rialza la testa: battuto Nola 3 a 1 Danni da cinghiali, l’associazione PrimaveraIrpinia Atripalda chiede un intervento Il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni da Atripalda chiude la porte al dialogo con il Pd: «Il centrosinistra non c’è più, stiamo lavorando ad una lista della sinistra con un programma di discontinuità da quello di questi anni». FOTO Terza edizione del premio dedicato a Pasquale Campanello, il procuratore capo Cantelmo: “gli indifferenti aiutano la camorra”. FOTO Sacripanti: “questa vittoria ci dà grande fiducia per il futuro” La Sidigas Scandone Avellino batte Milano ed espugna il Mediolanum Forum Lectio Magistralis del professor Sabino Cassese al liceo di Atripalda: «la democrazia è in crisi ma la crisi fa bene alla democrazia perché crea anticorpi che possono servire a superare le crisi». FOTO Pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Umberto, luminarie uniformi in via Roma e cartellone degli eventi per il Natale Minaccia la madre pensionata pretendendo 20 euro al giorno: il Gip convalida l’arresto e il 42enne resta in carcere

Sicurezza nei cantieri edili, controlli e denunce dei Carabinieri

Pubblicato in data: 10/5/2010 alle ore:19:42 • Categoria: CronacaStampa Articolo

controllo_cantieri_mediumControlli e denunce nei cantieri edili irpini da parte dei Carabinieri e degli Ispettori del Lavoro di Avellino.
Nel corso di tre mesi sono stati controllati 174 cantieri e deferito alle competenti Autorità Giudiziarie 110 persone responsabili a vario titolo di mancata osservanza delle misure di sicurezza sui luoghi di lavoro, impiego di manodopera irregolare e mancata corresponsione dei contributi previdenziali ed abusi edilizi. Nel corso delle verifiche tra gli oltre 296 lavoratori trovati in cantiere, 32 sono risultati totalmente “in nero” mentre 56 sono risultati in posizione di irregolarità, per tale motivo sono stati sottoposti a sospensione amministrativa per aver superato il 20 % dei lavoratori irregolari 8 cantieri tra quelli ispezionati.
In totale sono state contestate 221 sanzioni amministrative, per un importo complessivo di oltre 300mila euro e recuperati contributi INPS e INAIL per oltre 5mila euro e sottoposti a sequestro 12 fabbricati costruiti in difformità rispetto alle autorizzazioni concesse o perché privi di autorizzazioni, per un valore di circa 3 MILIONI EURO.
La sicurezza sul lavoro per i Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino ormai da quasi tre anni è una priorità ed infatti vengono svolti periodici ed approfonditi controlli con la collaborazione della Direzione Provinciale del Lavoro diretta dal dott. Gianpaolo Paoletti e del Comando Carabinieri per la Tutela del Lavoro di Roma. Negli ultimi due mesi le Compagnie del Comando Provinciale di Avellino hanno continuato l’attività di controllo con specifici servizi avvalendosi del contributo del dott. Carmine Capriolo, Responsabile del Servizio Ispezione del Lavoro, del dott. Luigi Iannaccone, Responsabile dell’Unità Operativa Edilizia, degli Ispettori della Direzione Provinciale del Lavoro e dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato di Avellino, finalizzati al controllo di aziende e cantieri edili di tutta la provincia. Le verifiche sono state finalizzate al contrasto delle violazioni alle norme sulla prevenzione degli infortuni (D.lgs. 626/94), del lavoro nero e della mancata corresponsione dei contributi previdenziali, con un’attenzione particolare agli abusi edilizi.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it