domenica 27 maggio 2018
Flash news:   Riaperta dopo sei anni via Orto dei Preti. Il sindaco: “mantenuto l’impegno preso in campagna elettorale. Per la riqualificazione di Palazzo Caracciolo puntiamo sui fondi dell’Area Vasta”. FOTO Nigeriano semina il terrore, denunciato dai Carabinieri per furto e danneggiamento Inchiesta buste paga gonfiate al Comune, il via al dibattimento con la deposizione dell’ex sindaco Paolo Spagnuolo: “Siamo molto fiduciosi, il verdetto a tutela degli atripaldesi arriverà” Non approvano il Rendiconto 2017, il prefetto di Avellino diffida 62 consigli comunali tra cui Atripalda Prosciolto l’ex comandante dei vigili di Atripalda Salsano La Soprintendenza non ha i fondi e a salvare Abellinum dal degrado ci pensano i volontari della Pro Loco. FOTO Autovelox sulla Variante, Sinistra Italiana Atripalda critica le due Amministrazioni Spagnuolo: “finora spesi 100mila euro con entrate pari a zero” La città si stringe attorno a Santa Rita e aspetta “il miracolo”. FOTO Il Circolo di Atripalda ritorna alla Novecolli Serie C, l’Atripalda Volleyball batte Massa in scioltezza e si prepara all’ultima trasferta della stagione

Fondi per la scuola dell’Infanzia “Pascoli”: oltre un milione di euro per l’efficientamento energetico dell’istituto scolastico

Pubblicato in data: 3/11/2017 alle ore:08:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Fondi per la scuola  dell’Infanzia “Pascoli”. La Regione Campania ha stanziato oltre un milione di euro per la messa in sicurezza dell’istituto scolastico di contrada Spagnola. Il progetto prevede un intervento di efficientamento energetico  e si pone come obiettivo la riduzione dei consumi energetici e la limitazione dei materiali isolanti sintetici  preferendone altri più ecologici. In particolare il progetto prevede il miglioramento termico delle pareti perimetrali con la realizzazione di un sistema cappotto, l’abolizione dei vuoti finestra lungo tutto il perimetro dell’edificio, l’isolamento termico della copertura che in passato aveva dato non pochi problemi per l’infiltrazione delle acque piovane, la sostituzione degli attuali infissi per migliorare l’isolamento termico nel periodo invernale e la protezione contro l’ingresso di radiazione solare in estate, la sostituzione dei lucernai sul tetto, la realizzazione di un sistema di ventilazione meccanica per l’aumento del risparmio energetico e per il miglioramento della qualità dell’aria interna, la realizzazione di un nuovo impianto di riscaldamento a pavimento e di un nuovo sistema di raffrescamento  estivo.
Il progetto è stato acquisito dal Ministero dell’Ambiente  e ella tutela del territorio  il 7/12/2010 per un importo massimo di 1.178.000 mila euro. Il ministero ha comunicato da pochi giorni che  è esso è stato ammesso a finanziamento nell’ambito delle risorse finanziarie previste dal PO Ambiente FSC 2014-2020.
«Sicuramente è un buona notizia perché uno degli obiettivi primari di questa nuova amministrazione – commenta l’assessore ai Lavori Pubblici, Tony Troisi – è la messa in sicurezza e la riqualificazione energetica degli edifici scolastici cittadini. Questo intervento, attraverso l’adozione di soluzioni energetiche innovative, ci consentirà di migliorare gli ambienti in cui si svolge l’attività didattica e di rendere la scuola interessata più accogliente».  Un progetto al quale aveva lavorato la precedente amministrazione con il delegato Lello Barbarisi.
Intanto, ultimata la riqualificata della facciata di Palazzo di città, la ditta appaltatrice sta procedendo ad altri piccoli interventi all’interno del porticato per consentire il deflusso delle acque piovane che spesso provocavano l’allagamento di alcune parti nel Municipio. L’intervento, finanziato dalla Cassa depositi e prestiti per l’importo complessivo di € 180.000,00, ha consentito non solo per il restauro del Comune ma servirà anche per procedere alla messa in sicurezza di Palazzo Caracciolo per consentire di riaprire la vicinale Orto dei Preti, che sta creando non pochi disagi ai residenti. La strada infatti risulta chiusa a seguito della nevica del 2012 che portò alla rottura di un ramo, di uno dei due cedri monumentali che si trovano nei giardini della nobile dimora appartenuta alla famiglia Caracciolo, che provocò il crollo di una parte della copertura in tegole. Qui l’intervento avverrà attraverso l’imbracatura di alcune quinte murarie con placche e tiranti.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un tuo commento

Statistiche Mercoglianonews.it