alpadesa
  
domenica 17 novembre 2019
Flash news:   Natale 2019, aggiudicata la gara per le luminarie installate dal Comune ma i commercianti restano divisi. L’assessore Musto:«Uno sforzo non da poco per l’Amministrazione» Progetto “risanamento ambientale dei corpi iderici superficiali delle aree interne”, riunione all’Utc per gli interventi a contrada Fellitto e piazza Sparavigna Bando di vendita del Centro Servizi alle Pmi di Atripalda: lunedì la pubblicazione con prezzo a base d’asta di 2.715.000 euro Al via il cronoprogramma per l’accorpamento del mercato settimanale di Atripalda a parco delle Acacie: si assegnano le postazioni Ordigno bellico ritrovato ad Avellino: la bomba verrà fatta brillare in una cava di Atripalda L’Area Dem del Pd a confronto ad Atripalda in vista delle Regionali 2020, Nancy Palladino: «per noi il nome del governatore De Luca è imprescindibile e va sostenuto». FOTO Messa in ricordo di Alessandro Lazzerini sabato presso la Chiesa del Carmine Niente più sosta in piazza Tempio Maggiore per valorizzare la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi Il Potenza affonda l’Avellino

Il Consorzio dei Servizi Sociali A6 avvia in città la “Scuola per Genitori”

Pubblicato in data: 20/4/2010 alle ore:19:40 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

servizi-sociali-a6«Un’iniziativa questa della Scuola per Genitori che aderisce compiutamente alle azioni e alle attività del nostro Consorzio – ha dichiarato il Presidente del C.d.A, Salvatore Carratù durante l’incontro di questo pomeriggio presso la sede di via Belli – la Regione Campania guarda con molta attenzione alle nostre proposte e ai progetti che realizziamo in particolare nell’ambito della famiglia e dei minori. Ci auguriamo che anche questa nuova esperienza possa incontrare l’interesse e la disponibilità di coppie di genitori, di docenti ed educatori offrendo occasioni di supporto e di sostegno al difficile compito dell’educare. La “Scuola per Genitori” si incrocia con altri progetti attivi sul nostro territorio come il Centro per la Famiglia e l’Adozione sociale. Ci fa piacere l’adesione a questa nuova iniziativa del Consorzio A6 da parte della Fondazione Banco di Napoli». Nata a Vicenza per volontà di Confartigianato come spazio destinato ai genitori, nel corso del tempo la “Scuola per Genitori” è cresciuta coinvolgendo altri soggetti e nuovi contenuti e si è diffusa in molte città d’Italia. Il Direttore scientifico della Scuola è il prof. Paolo Crepet (nella foto), psichiatra e sociologo.
Da uno studio del Censis sulla difficoltà di essere genitori oggi emerge che la famiglia come “istituzione” è in crisi. E’ sempre più faticoso trasmettere dentro le mura di casa il senso delle cose che contano: il rispetto per gli altri, la dignità del lavoro, l’importanza degli affetti, il valore del benessere.
Questa ricerca mette in luce i grandi mutamenti della famiglia italiana, ma anche la voglia di restituirle quel ruolo e quella centralità al momento perduti. Due terzi degli intervistati denuncia la solitudine della famiglia nel momento del bisogno “perché non ha adeguato supporto da soggetti come la scuola“.
Eppure, in tanta fatica domestica, la maggior parte delle mamme e dei papà italiani confidano ancora in quello che non sanno più essere: la forza della famiglia stessa, che punta, più che in passato, sul suo ruolo di soggetto economico.
Oggi la famiglia italiana ha cambiato maschera, è una famiglia fortemente responsabilizzata e altamente patrimonializzata: vuole prima di tutto garantire una sicurezza economica e, in secondo luogo, trasmettere ai propri figli un forte senso di responsabilità“, così Giuseppe De Rita.
Bisogna imparare a leggere con occhi diversi i bisogni dei figli. Si è rotto il meccanismo della titolarità etica ed educativa affidato alla Chiesa e alla scuola e i genitori faticano a comprendere le responsabilità affidate loro. Dunque l’obiettivo è quello di importare anche sul nostro territorio questa interessante esperienza. Già qualche anno,se ne discusse con il prof. Paolo Crepet  in occasione della Prima conferenza sull’Infanzia e la Famiglia tenutasi a Montefalcione

Ora la concretizzazione di quest’idea che si articolerà in un ciclo di 5 conferenze sui temi del rapporto genitori-figli.
Un incontro sarà affidato, al direttore scientifico della Scuola, PAOLO CREPET che discuterà di “Come crescere dei figli, autonomi, liberi e responsabili“. Mentre di “giovani e valori” parlerà UMBERTO GALIMBERTI. “Onora il figlio e la figlia” sarà invece la traccia dell’appuntamento con MARIA RITA PARSI. La quarta conferenza vedrà protagonista don ANTONIO MAZZI, sul tema: “La figura del padre nell’educazione dei figli“. Infine sarà MARCO ROSSI discutere di “come educare i figli alla sessualità“.
La partecipazione agli incontri prevede una iscrizione (a numero chiuso) ed è rivolta agli operatori, ai docenti, ai genitori. L’inizio delle conferenze è previsto nell’ultima settimana di maggio 2010.

Le persone interessate possono contattare quanto prima la Direzione del Consorzio A6 ai numeri 0825624756 – 0825628937 Fax 0825623767 oppure inviando una e-mail all’indirizzo: info@servizisocialia6.it

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *