alpadesa
  
sabato 30 maggio 2020
Flash news:   Coronavirus, due i positivi di oggi in Irpinia: Avellino e Gesualdo Coronavirus, in Campania niente alcolici da asporto dopo le 22: bar chiusi all’una Coronavirus, sono 87 le vittime registrate nelle ultime 24 ore: Lombardia maglia nera per i contagi Il Covid Hospital del “Moscati” si svuota: resta solo un paziente positivo ricoverato in Malattie Infettive Fontana, strade, tomba funeraria romana nel degrado ad Atripalda: scatta la denuncia sui social. Foto Coronavirus, nuovo positivo in Irpinia: è di Contrada Coronavirus, calano i morti (+70) e aumentano i guariti (+3.503) ma i contagi restano +593 Screening sierologico ad Ariano: sono 60 i positivi al tampone Costituito l’ufficio di progettazione per l’intervento di sistemazione idraulica e idrogeologica del Vallone Testa ad Atripalda: 980mila euro a disposizione Coronavirus, in Irpinia secondo giorno consecutivo a contagio zero. I tamponi effettuati sono stati 298

La Regione boccia i progetti del Piano Strategico. Atripalda perde oltre 25 milioni di euro

Pubblicato in data: 28/4/2010 alle ore:14:07 • Categoria: Attualità

piazza-umberto-i1Bocciati dal nucleo di valutazione della Regione i progetti presentati dal comune di Avellino e dalla Provincia. L’amministrazione Sibilia e l’amministrazione Galasso avevano presentato 8 iniziative progettuali a caccia di finanziamenti. A disposizione 500milioni di euro.
Ma uno degli ultimi atti dell’ex governatore Antonio Bassolino penalizza fortemente l’Irpinia e la nostra città. Infatti anche Atripalda era interessata da ben cinque progetti per un importo di oltre 25 milioni di euro, andati in fumo e che avrebbero potuto dare un fortissimo impulso all’economia cittadina e offrire nuove occasioni di lavoro. Ecco l’elenco:

1) estensione del tragitto della metropolitana leggera ad Atripalda (oltre a Mercogliano e Monteforte Irpino). La spesa prevista era di 7 milioni di euro;

2) Resta nel cassetto anche il progetto per la messa in sicurezza del torrente San Francesco in via Tufarole con la sistemazione di tutta l’area fino alla fondovalle Fenestrelle e ai confini con il fiume Sabato. L’importo dei lavori previsti era di 5,5 milioni di euro;

3) Bocciata la realizzazione di un Polo Turistico, con la valorizzazione del sito archeologico dell’Antica Abellinum, per un importo di 2,3 milioni di euro;

4) Niente da fare per la cittadina del Sabato anche per la realizzazione  di un autoporto, un’area di scambio e centro di smistamento merci a servizio delle imprese dei comuni dell’hinterland. L’importo richiesto alla Regione era di 6 milioni di euro;

5) Sfuma anche il centro di alta tecnologia che doveva sorgere nell’ex macello comunale di Avellino, sito in via Ferrovia ad Atripalda. L’idea, per una spesa di 4 milioni e mezzo di euro, era quella di creare un polo hi tech per i servizi alle imprese.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Coronavirus, il trend in Campania si conferma in calo: 37 i positivi, nessuno dal Moscati

L'Unità di Crisi della Regione Campania comunica che sono pervenuti i seguenti dati: - Ospedale Cotugno di Napoli: sono stati Read more

Regione, Petracca eletto Presidente dell’VIII Commissione: la soddisfazione del capogruppo Musto che plaude al governo De Luca per l’approvazione fondo disabilità

Il consigliere regionale Udc Maurizio Petracca è stato eletto Presidente dell’VIII Commissione Consiliare Permanente (Risorse Comunitarie e statali per lo Read more

Regione, De Luca nomina una Giunta rosa. Bonavitacola sarà il vice, nessun irpino nell’esecutivo

Sei donne e due uomini. Nasce la nuova Giunta della Regione Campania. Fulvio Bonavitacola, originario di Montella, ne sarà il Read more

Reddito di cittadinanza, senza sussidio 50 famiglie in città

Reddito di cittadinanza, dopo il taglio netto e il blocco dei fondi deciso dalla giunta regionale di centrodestra, guidata da Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *