alpadesa
  
domenica 31 maggio 2020
Flash news:   Polemiche movida avellinese, don Fabio si rivolge agli assenti: “grazie per essere giovani di senso” Coronavirus, contagi sotto quota 400 e le vittime scendono a 75 in 24 ore Movida ad Avellino, “IDEA Atripalda“ contro il sindaco Gianluca Festa: “chieda scusa e si dimetta” «Atripalda la città dei Mercanti», presentato ieri in Comune il video pormozionale. Il sindaco: “ripartiamo uniti accogliendo le persone che vengono da fuori in tutta sicurezza”. FOTO “Oggi è il tuo nome, auguri Antonello” dallo zio Gabriele De Masi Coronavirus, su 190 tamponi effettuati in Irpinia un solo caso positivo: è di Prata P.U. Coronavirus, calano i contagi (+416) ma i morti salgono a 111 «Atripalda riparte, riparti da Atripalda»: questa mattina al Comune conferenza stampa per rilanciare il Commercio in città. VIDEO Coronavirus, due i positivi di oggi in Irpinia: Avellino e Gesualdo Coronavirus, in Campania niente alcolici da asporto dopo le 22: bar chiusi all’una

Mercato del giovedì tra denunce e disagi. La “Prosidea” ricorre al Tar di Salerno

Pubblicato in data: 22/6/2010 alle ore:15:48 • Categoria: Attualità

mercato-riunito1Mercato del giovedì tra denunce di disagi e ricorsi al Tar di Salerno.
Ad oltre un mese dall’accorpamento della fiera settimanale nella nuova area di Parco delle Acacie e via San Lorenzo non si placano le polemiche.
Oltre alla denuncia della Filt Cgil di Avellino, la mancanza di parcheggi nella zona di svolgimento della fiera, traffico in tilt con lunghe file in via Ferrovia, spazi troppo stretti tra una bancarella e l’altra in via San Lorenzo, carenza di bagni pubblici e vie di fuga rappresentano i nodi che l’Amministrazione comunale sta tentando di sciogliere con l’istituzione di una navetta di collegamento e una convenzione per la gestione del parcheggio antistante l’ex macello comunale di Avellino.
Non mancano i litigi tra gli ambulanti che soffrono la nuova sistemazione, tanto che più di una volta si è dovuto ricorrere all’intervenuto dei Vigili urbani per sedare gli animi più accesi.
Protestano anche le aziende private che operano in via San Lorenzo e che occupano una quarantina di persone. Qui la chiusura della strada il giovedì mattina, riduce le attività ostacolando il carico e lo scarico delle merci.
Da qui la decisione della “Prosidea Spa” di presentare ricorso al Tar di Salerno contro l’Amministrazione comunale per la nuova ubicazione della fiera. Il ricorso al Tar è contro l’ordinanza di chiusura al traffico di parte di via San Lorenzo. La richiesta di sospensiva immediata del provvedimento è stata presentata dal prof. Avv. Enzo Maria Marenghi, è basata sul grave danno economico che il gruppo starebbe subendo a causa della chiusura al traffico della strada.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Una sola offerta per la gestione del “Valleverde”. Il Tar sospende la realizzazione del parcheggio a pagamento nei pressi dell’Asl

Una sola offerta per la gestione dello stadio comunale "Valleverde" (foto a lato)mentre il Tar di Salerno sospende gli espropri Read more

Il Comune corre ai ripari nominando un proprio legale nel ricorso presentato al Tar dall’azienda Ingino Spa

Il Comune corre ai ripari dopo la sospensiva e nomina un proprio legale nel ricorso presentato al Tar di Salerno Read more

Gestione rifiuti, Palazzo Caracciolo precisa: “Il Tar conferma il principio della provincializzazione, si tratta solo di un’ipotesi progettuale”

Sentenza Tar di Salerno, l'Ufficio di Presidenza della Provincia di Avellino, ha inviato il seguente Comunicato stampa: Il Tar di Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *