alpadesa
  
Flash news:   Idea Atripalda raccoglie proposte e segnalazioni per migliorare la Città Gestione del personale a Palazzo di città, il gruppo consiliare d’opposizione Noi Atripalda all’attacco. Fabiola Scioscia: “incompetenza e superficialità” Domenico Airoma a capo della procura della Repubblica di Avellino Riapertura scuole in Campania, il Tar ordina: Primaria in classe da domani Stufa a Gpl prende fuoco ad Atripalda, i Vigili del fuoco evitano il peggio Vallone Testa e Fosso Orto di Preti, la Giunta Spagnuolo fissa gli impegni di spesa per i due progetti di riqualificazione e risanamento idrogeologico ad Atripalda Coronavirus, un nuovo contagiato ad Atripalda Il derby campano con la Cavese è dei lupi Biblioteca comunale ancora chiusa, “Idea Atripalda” incalza l’Amministrazione Spagnuolo Caccia ai contribuenti morosi di Imu, Tari e altre tasse comunali ad Atripalda

Caos mercato, gli ambulanti pronti a scioperare domani. «No a metà mercato»

Pubblicato in data: 8/9/2010 alle ore:20:30 • Categoria: Attualità

ambulanti-al-comuneAmbulanti sul piede di guerra domani mattina. La decisione assunta dal sindaco Laurenzano di far svolgere il mercato solo a parco delle Acacie non piace ai commercianti. Le proteste si sono manifestate già questo pomeriggio durante una riunione operativa al Comune tra Assessorato al Commercio e rappresentanti sindacali degli ambulanti (foto).
Non ci stanno a che il mercato possa essere svolto solo in parte lasciando a casa i 120 ambulanti di via San Lorenzo: meglio scioperare tutti compatti.
«Abbiamo manifestato al Comune – afferma Peppino Innocente di Confcommercio che la giornata di domani è a rischio disordini a causa dell’atteggiamneto scellerato dell’Amministrazione comunale. In tutta questa bagarre giudiziaria non c’è ancora un progetto chiaro per la collocazione definitiva del mercato».
ambulanti-al-comune2«La farsa continua – incalza Rino Bilotto di Unimpresa -. Non condividiamo che domani metà degli ambulanti, quelli di via San Lorenzo, non possano svolgere il mercato. Il Comune ancora una volta si è mostrato inamovibile dalle proprie posizioni. Perciò siamo pronti, tutta la categoria, a scioperare. Il rischio disordini è forte ma spero che prevalga il buon senso».
Alla riunione presente anche AssoCiA: «La nostra associazione è solidale con gli ambulanti – dichiara il presidente Gerardo Iannaccone -. L’Amministrazione non ha tenuto conto delle preoccupazioni e dei timori su possibili disordini. Restiamo dell’idea che la sede naturale del mercato sia rappresentata da via Fiume, Via Aversa, Contrada Santissimo e piazza Sparavigna».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *