alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, nessun caso in Irpinia su 299 tamponi effettuati Coronavirus, quasi raddoppiati i guariti e le vittime in un giorno sono solo 78 Così non va – una fioriera cementata e vuota al posto di un paletto dissuasore in via Appia. Foto Istituto Comprensivo di Atripalda di nuovo nella bufera, la componente genitori scrive al Ds per criticare la Dad e all’Amministrazione: «Chiediamo di assumere le posizioni dovute al ripristino degli equilibri» Coronavirus, un caso a San Potito: 4 in Irpinia. I contagiati salgono a 536 Coronavirus, la Regione rinnova l’invito: “No assembramenti, il virus è ancora presente” Coronavirus, 92 le vittime registrate in un giorno e solo 300 nuovi positivi Flash mob dei piccoli imprenditori e Amministrazione in piazza Umberto per rilanciare il commercio ad Atripalda. Il sindaco: “attività di promozione del nostro territorio”. Foto Riparte il “Farmer Market” ad Atripalda: ieri mattina primo appuntamento dopo mesi di stop. L’assessore Musto: “mercatino in sicurezza”. Foto Coronavirus, sono due i contagiati in Irpinia: sono di Ariano. I contagiati salgono a 532

Uisp, gli alunni della “De Amicis” a lezione antidroga

Pubblicato in data: 3/2/2011 alle ore:09:27 • Categoria: Attualità

uisp - finanza - antidroga Nell’ambito del progetto Scuola – Sport – Istituzione curato dalla “U.I.S.P. – Unione Italiana Sport per Tutti” di Avellino in collaborazione con il corpo docente della scuola elementare “De Amicis” di via Roma si è tenuta giovedì mattina un’esercitazione antidroga.
Presenti all’incontro il dirigente scolastico Elio Parziale, il presidente della Uisp Carmine Soricelli, i militari cinofili della Guardia di Finanza di Salerno e il maresciallo Clemente della Guardia di Finanza di Avellino che hanno dato spazio a questa dimostrazione.
I circa 350 alunni hanno assistito a una dimostrazione nella palestra della scuola  (foto) dove i militari cinofili hanno simulato una sala d’attesa in aeroporto dove una magnifica esemplare di pastore tedesco ha scoperto il quantitativo di droga che le era stato nascosto dai militari, premiata poi dagli stessi militari dopo aver svolto il suo compito nel migliore dei modi. Alla fine della dimostrazione gli alunni delle classi IV e V si sono recate dell’auditorium della scuola per visionare un dvd proposto dal comando generale della Guardia di Finanza per poi colloquiare con il personale dell’arma proponendo a quest’ultimi varie domande.
uisp - finanza - antidrogaL’attività sviluppata dal Comando Provinciale di Avellino per arginare la diffusione di sostanze stupefacenti in provincia è caratterizzata, infatti, da attenzione sia alla fase del contrasto vero e proprio che a quella della prevenzione, diverse facce di una stessa medaglia.
In tale contesto, se da un lato viene incrementata la “presenza” sul territorio, dall’altro le Fiamme Gialle cercano di perseguire la diffusione, in senso preventivo, di una cultura della legalità e di una maggiore conoscenza dei pericoli della diffusione della droga, a beneficio soprattutto delle fasce più a rischio.
Ed è così che le medesime unità cinofile che si trovano ad esser impegnate in posti di blocco in corrispondenza della arterie d’accesso alla Provincia, fianco a fianco con le Fiamme Gialle di Avellino, spesso vengono chiamate ad essere protagoniste anche di iniziative che coinvolgono il mondo scolastico irpino. Previe specifiche intese con il Provveditore agli Studi di Avellino, dr.ssa Rosa Grano, non di rado il Comando Provinciale di Avellino cura infatti l’attuazione di esercitazioni pratiche di individuazione e rinvenimento di sostanze stupefacenti da parte di un cane antidroga presso istituti scolastici della Provincia.
uisp-2Nell’ambito del progetto “Educare alla legalità” la scuola primaria “De Amicis” ha messo in atto una vera e propria esercitazione antidroga, con tanto di unità cinofila fatta appositamente confluire dal Comando Provinciale di Salerno. Protagonista della mattinata è stato, infatti, lo splendido esemplare di pastore tedesco Ramis condotto dall’appuntato scelto Stefano Mauriello (coadiuvato nella circostanza dall’appuntato Massimo Fariello condotto dall’appuntato scelto Stefano Schiavano) che, unitamente ai militari della Compagnia di Avellino presenti, hanno inscenato nel parcheggio della scuola alcune situazioni tipiche di “controllo”, ivi compresa la simulazione di un posto di blocco autostradale con perquisizioni personali ed ispezioni ad automezzi.
I ragazzi si sono mostrati interessatissimi a ciò che si è rivelata una vera e propria fiction, con un culmine quando si è giunti al fermo e al controllo di veicoli (all’interno di uno dei quali era stato abilmente occultato un involucro contenente della sostanza stupefacente) e dei rispettivi occupanti. Grande è stato l’entusiasmo dei giovani quando il cane ha cominciato a “puntare” esattamente il posto ove era stata nascosta la droga.

uisp1

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
“Aspettando il giro”, la manifestazione organizzata in città dalla Uisp

"Aspettando il giro" è la manifestazione organizzata dalla UISP Avellino. La conferenza stampa è fissata il  giorno 5 maggio 2015 alle Read more

Prevenzione uso incauto di petardi, lezione all’Istituto Comprensivo di Atripalda

Nell’ambito del Progetto educare alla legalità- Scuola Sport Istituzioni, ISAL – UISP- ANPS E ARMA DEI CARABINIERI hanno incontrato gli Read more

Uso incauto di petardi, al via campagna di prevenzione: il 16 dicembre all’Istituto Comprensivo “De Amicis-Masi” di Atripalda

Nell’ambito del progetto Scuola – Sport – Istituzione, l’ ISAL – UISP- ANPS E ARMA DEI CARABINIERI di Avellino iniziano Read more

Uisp, ad Atripalda la premiazione regionale del ciclismo

La Lega ciclismo della Uisp, in collaborazione con il Comune di Atripalda e la Pro Loco Atripaldese, organizza la premiazione Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *