luned� 17 giugno 2024
Flash news:   Atripalda, finisce in carcere il 30enne denunciato dai Carabinieri per aver provocato danni a veicoli e automobilisti Torna “L’Irpinia Corre”, la storica gara podistica ad Atripalda domenica 23 giugno Europee, l’analisi del voto del circolo Fdi Atripalda Domenica a parco Acacie “Dedicato a chi non c’è più” IV edizione La Del Fes vince a Montecatini e approda in A2 L’Avellino ha scelto la sede del ritiro estivo: è San Gregorio Magno Forza Italia primo partito ad Atripalda alle Europee, l’analisi di Ermelindo Romano Atripalda, provoca danni a veicoli e aggredisce gli automobilisti: identificato e denunciato dai Carabinieri Europee, D’Agostino sostenuto da pezzi dell’Amministrazione Spagnuolo raccoglie 761 voti Europee, urne chiuse ha votato il 41,45 % ad Atripalda

Scippo Antica Abellinum, il consigliere provinciale Salvatore Biazzo (Udc) investe il vicepresidente regionale Giuseppe De Mita

Pubblicato in data: 13/5/2011 alle ore:15:23 • Categoria: Attualità

antica-abellinum3Scippo Antica Abellinum, il consigliere provinciale dell’Udc, Salvatore Biazzo, investe della paradossale vicenda la Regione e dichiara: “La Civita di Atripalda non è un podere incolto conteso, né un lotto sul quale effettuare speculazione edilizia, ma è un’area archeologica di straordinaria importanza dal punto di vista storico e di interesse nazionale ed internazionale da parte degli studiosi. La Civita è un patrimonio della città di Atripalda che non può esserne privata in virtù di una clamorosa e sorprendente sentenza del Tar di Salerno, che non convince del tutto sotto l’aspetto tecnico giuridico a detta degli avvocati. Peraltro, per l’area della Civita c’è stato già un esborso per esproprio in ristoro dei danni di oltre 16 milioni di euro, una cifra enorme. Personalmente, sui invito del sindaco di Atripalda, Aldo Laurenzano, con il quale già una volta abbiamo scongiurato con la sovrintende Nava l’atto di restituzione, sono intervenuto quale consigliere provinciale dell’Udc, presso il vice presidente della giunta, Giuseppe De Mita, il quale sta seguendo la vicenda ed ha sensibilizzato la sovrintendente Campanella, allo scopo di predisporre immediatamente gli atti per una nuova procedura di esproprio. Infine, l’atto di restituzione avverrà con determinati vincoli di tutela e di salvaguardia per mantenere l’area nello statu quo ed evitare qualsiasi azione.”

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *