alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, aumentano i contagi in Irpinia: 91 i nuovi casi. Ad Atripalda 3 i positivi Coronavirus, Conte firma il nuovo Dpcm: da lunedì 26 ottobre bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti domenica e festivi Coronavirus, cresce la paura ad Atripalda per i nuovi casi: parla il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “contagio alunni non c’è motivo di allarme” L’ex consigliere di Atripalda Ulderico Pacia assolto dall’accusa di diffamazione: a denunciarlo l’ex comandante della Polizia municipale Vincenzo Salsano Spaccio di marijuana: salta il confronto in Tribunale tra due imputati atripaldesi e testimoni per difetto di notifica Incidente sulla Variante ad Atripalda tra due auto e un camion: due feriti trasportati al Moscati. Foto Coronavirus, i contagi in Irpinia crescono di 91: si registra un altro caso ad Atripalda Coronavirus, il governatore De Luca: “indispensabile decidere subito il Lockdown” Le aule dell’ex liceo scientifico di via Appia da dicembre utilizzate per la didattica dell’Istituto Comprensivo di Atripalda L’Avellino corsara a Foggia vince 1-2

Scippo Antica Abellinum, il consigliere provinciale Salvatore Biazzo (Udc) investe il vicepresidente regionale Giuseppe De Mita

Pubblicato in data: 13/5/2011 alle ore:15:23 • Categoria: Attualità

antica-abellinum3Scippo Antica Abellinum, il consigliere provinciale dell’Udc, Salvatore Biazzo, investe della paradossale vicenda la Regione e dichiara: “La Civita di Atripalda non è un podere incolto conteso, né un lotto sul quale effettuare speculazione edilizia, ma è un’area archeologica di straordinaria importanza dal punto di vista storico e di interesse nazionale ed internazionale da parte degli studiosi. La Civita è un patrimonio della città di Atripalda che non può esserne privata in virtù di una clamorosa e sorprendente sentenza del Tar di Salerno, che non convince del tutto sotto l’aspetto tecnico giuridico a detta degli avvocati. Peraltro, per l’area della Civita c’è stato già un esborso per esproprio in ristoro dei danni di oltre 16 milioni di euro, una cifra enorme. Personalmente, sui invito del sindaco di Atripalda, Aldo Laurenzano, con il quale già una volta abbiamo scongiurato con la sovrintende Nava l’atto di restituzione, sono intervenuto quale consigliere provinciale dell’Udc, presso il vice presidente della giunta, Giuseppe De Mita, il quale sta seguendo la vicenda ed ha sensibilizzato la sovrintendente Campanella, allo scopo di predisporre immediatamente gli atti per una nuova procedura di esproprio. Infine, l’atto di restituzione avverrà con determinati vincoli di tutela e di salvaguardia per mantenere l’area nello statu quo ed evitare qualsiasi azione.”

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *