alpadesa
  
Flash news:   Riapre al pubblico, dopo mesi di chiusura, il parco archeologico Abellinum ad Atripalda Us Avellino, esonerato mister Ezio Capuano Furti ad Atripalda, lettera aperta al comandante generale dei Carabinieri della Campania: “perché avete deciso di depotenziare la Caserma Eugenio Losco?” “C’era una volta…“ l’addio al grande compositore Ennio Morricone nei versi di Gabriele De Masi Ripartono dopo mesi i lavori di rinaturalizzazione del fiume Sabato. Foto Coronavirus, tornano i contagi in Irpinia: ben otto nuovi casi nel Serinese Inaugurata ad Atripalda la sede dell’Unione Artigiani Italiani e delle Piccole Medie Imprese Irpinia Rubano nella notte le gomme e lasciano due auto sui mattoni in piazza Cassese: i residenti chiedono la videosorveglianza. Foto Irpiniambiente, riparato il guasto allo Stir: da stasera riprende la raccolta dell’indifferenziato Regionali Campania, presentati i candidati di Europa Verde: per l’Irpinia c’è l’ex vicesindaco Luigi Tuccia

La giunta Laurenzano approva il Bilancio di Previsione 2011 e il Piano triennale Opere pubbliche

Pubblicato in data: 3/6/2011 alle ore:12:00 • Categoria: Attualità

municipioLa giunta Laurenzano approva il Bilancio di Previsione 2011. A circa un mese dalla chiusura della crisi politico-amministrativa che ha bloccato l’operato dell’Amministrazione comunale, il nuovo esecutivo municipale targato Pd-SeL ha dato il via libera allo schema di Bilancio, l’ultimo per l’amministrazione di centrosinistra prima delle elezioni amministrative del prossimo anno. Nel documento contabile, che approderà in consiglio comunale entro fine mese per la necessaria approvazione, si registra una diminuzione dei trasferimenti statali per 300 mila euro, nessun aumento delle imposte ma anche una sostanziale carenza di liquidità di cassa legata alla mancata alienazione del Centro Servizi via San Lorenzo. «Il prossimo bilancio di previsione che ci apprestiamo ad approvare in Consiglio comunale è il primo strumento finanziario che non prevede alienazioni di beni comunali a copertura di spese correnti o di disavanzo di cassa. Si tratta di un risultato eccezionale, tenuto conto della situazione debitoria di partenza del Comune e degli enormi sacrifici che sono stati fatti per evitare il dissesto finanziario dell’Ente», commenta così il sindaco di Atripalda e delegato al Bilancio, Aldo Laurenzano. «Ancora una volta mi devo complimentare con gli uffici comunali, con il responsabile del Settore finanziario, Paolo De Giuseppe e con la segretaria Generale, Clara Curto per l’ottimo lavoro di programmazione dell’azione amministrativa e di controllo dei conti che è stato effettuato fino a oggi – continua il primo cittadino -. Abbiamo raggiunto, infatti, il pareggio di bilancio, nonostante i pesantissimi tagli che sono stati effettuati dal Governo, rispetto ai trasferimenti statali. Per il prossimo anno, il Comune si vedrà ridotti i propri stanziamenti di ben trecentomila euro e tra due anni, il taglio si preannuncia ancora più sostanzioso. Rispetto agli anni passati, quando l’Amministrazione comunale era costretta a coprire il disavanzo della gestione 2008, gli oneri di urbanizzazione non saranno destinati alle spese in conto capitale – conclude il Sindaco – nel bilancio di previsione 2011 non c’è disavanzo, perché il pareggio è stato raggiunto grazie ad un’azione amministrativa organica e rigorosa che punta alla lotta dell’evasione fiscale, al rispetto delle regole del codice della strada e agli introiti derivanti dagli oneri di urbanizzazione, insomma, un bilancio sano che punta su entrate di natura propria. Ma la virtuosità di questo strumento finanziario non sta solo nelle maggiori entrate, ma anche nella ulteriore riduzione delle spese di gestione e nella contrazione dei costi legati al Revisore dei Conti, al Nucleo di valutazione e ad altre uscite previste dalla nuova normativa legislativa. Anche le maggiori spese correnti, infine, saranno finanziate dalle maggiori entrate previste. Ci troveremo a dover fronteggiare nuovamente delle difficoltà legate alla liquidità di cassa, anche a causa della mancata vendita del Centro Servizi, ma il percorso intrapreso è quello giusto e ci porterà verso il risanamento complessivo delle casse comunali».
Con il bilancio di previsione cammina di pari passo anche il Piano triennale delle Opere pubbliche. Tony Troisi, capogruppo consiliare del «Centrosinistra per Atripalda» e delegato ai Lavori Pubblici spiega: «Un bilancio in linea con quelli precedenti e che risente dell’ulteriore taglio di circa 300mila euro di contributi erogati dallo Stato. Continua a perseguire la strada del risanamento garantendo anche la qualità dei servizi offerti senza aumentare la pressione tributaria. E’ stato un iter abbastanza veloce. Come gruppo avevamo avanzato anche delle proposte integrative. Purtroppo non è stato possibile raccoglierle per i tempi stringenti. Ci auguriamo che queste proposte possano essere in qualche modo considerate in futuro. Proposte importanti che vanno nella direzione degli impegni assunti con la città».
In particolare le proposte avanzate riguardavano la previsione di fondi per la manutenzione del Parco delle Acacie a seguito dello spostamento del mercato. Inoltre fondi per la potatura degli alberi e all’aumento dei contributi a favore degli istituti scolastici cittadini. Infine la proposta di un fondo specifico in previsione di eventuali collaborazioni ed eventi con il commercio atripaldese.  Sull’incognita vendita Centro Pmi, a cui è legata gran parte della liquidità delle casse comunali Troisi prosegue: «la giunta ha approvato una delibera con ulteriori indicazioni per la vendita del Centro Pim di via San Lorenzo, prevedendo la trattativa privata diretta. Ci auguriamo che la vendita vada a compimento, essenziale per il risanamento del bilancio sul quale quest’Amministrazione comunale ha puntato molto».
Collegato al bilancio di previsione vi è anche il Piano triennale delle opere pubbliche. «In giunta abbiamo approvato – prosegue il delegato ai lavori Pubblici, Troisila proposta di piano triennale delle opere pubbliche abbiamo inserito quelle opere in continuità con il piano approvato negli anni precedenti, con la giunta di qualche ulteriore opera e progetto che è stato redatto negli ultimi periodi».
Tra gli interventi più importanti spicca la realizzazione di una grande rotatoria di fronte al Parco Commerciale Appia, in un punto nevralgico per la circolazione veicolare e pedonale, proprio all’ingresso della cittadina del Sabato e del raccordo autostradale Av-Sa. Quattrocentomila euro a disposizione con il cantiere che dovrebbe aprire per fine estate. «Un’opera su cui ci siamo spesi e che viene da lontano rispetto alla quale c’è stato un lavoro importante fatto sia dalla vecchia amministrazione Rega, su proposta dell’assessore Pacia, che da quest’amministrazione con il completamento della fase progettuale, lo sblocco dei finanziamenti e la gara di aggiudicazione dei lavori in fase avanzata. Il cantiere dovrebbe aprire per fine estate, inizio autunno. Una di quelle opere strategiche per la nostra comunità che sicuramente ci consentirà di risolvere problemi importanti sulla circolazione».
In cantiere anche i lavori di riqualificazione di alcune strade cittadine e per il rifacimento del tetto della scuola media Masi.

Print Friendly, PDF & Email
Related Posts
Verso il voto, il sindaco Laurenzano assente per protesta al convegno avellinese su Abellinum

Il Sindaco Aldo Laurenzano e i candidati della lista Patto Civico per Atripalda non parteciperanno all'incontro di questo pomeriggio, organizzato Read more

Verso il voto, la lista del sindaco Laurenzano indignata con la Soprintendenza per Abellinum

Il simbolo della lista Patto civico per Atripalda fino a domani sarà affiancato dal logo degli “Indignados americani”. Una decisione Read more

Laurenzano lancia la campagna elettorale della lista “Patto civico per Atripalda”. Fotoservizio

Nessuna promessa, ma solo rispetto per chi soffre, senza approfittarne. E’ partita con queste parole del primo cittadino di Atripalda, Read more

Inammissibilità ricorso al Tar, Laurenzano soddisfatto: «Sono stato sempre tranquillo, ora competizione più democratica e pluralistica»

Il Tar di Salerno ha dichiarato oggi inammissibile il ricorso presentato dall'Api-Alleanza per l'Italia contro la lista "Patto civico per Atripalda" che candida Read more

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *