venerd� 21 giugno 2024
Flash news:   Rissa al bar di via Appia: tutti assolti Estorsione e incendio di auto: affidamento in prova per atripaldese Convegno del Gruppo Archeologico La Civita presso la chiesa di San Nicola False dichiarazioni:processo da rifare per atripaldese Emergenza caldo, il Consorzio A5 attiva un numero verde Ponte delle Filande, si assembrano le travi metalliche: a luglio l’apertura Finanziato il progetto di realizzazione di un nuovo asilo nido in via Adamo Furto in una tabaccheria di via Appia: rubati i Gratta e Vinci “Amarsi Ancora“: la nuova campagna abbonamenti dell’Us Avellino 1912 Presentata “L’Irpinia Corre”, la gara podistica che si tiene ad Atripalda domenica 23 giugno. Foto

Accordo Fiat-Suzuki, motori multijet alla Fma di Pratola Serra

Pubblicato in data: 28/6/2011 alle ore:07:36 • Categoria: Attualità

fma-2Buone notizie per la Fma di Pratola Serra. Dopo i colloqui con la famiglia Suzuki, guidata dal presidente Osamu, la Fiat e la casa giapponese hanno raggiunto un accordo per l’utilizzo del motore diesel 1600 cc Multijet, uno dei più riusciti nella storia del Lingotto. La collaborazione con Suzuki prevede l’utilizzo da parte del costruttore giapponese del motore Powertrain a partire dal 2013 su un nuovo modello che sarà assemblato in Ungheria. 
Il motore diesel 1600 verrà prodotto da Fiat Powertrain nello stabilimento di Pratola Serra e questo – sottolinea l’Ugl campana – permetterà di aumentare i giorni lavorativi nello stabilimento ormai da tempo in paralisi. Una grossa boccata d’ossigeno, un segnale di fiducia verso un impianto la cui professionalità peraltro non è mai stata in discussione.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *