alpadesa
  
Flash news:   Furti nei garages di via San Giacomo e altre zone di Atripalda: al via il processo Coronavirus, 38 i positivi oggi su 577 tamponi effettuati in Irpinia Video sorveglianza non ancora attiva ad Atripalda, l’affondo dell’ex assessore Ulderico Pacia Vandali ancora in azione, danneggiati due alloggi popolari ad Atripalda Coronavirus, 3 casi positivi ad Atripalda nel bollettino ASL: 91 i contagiati in Irpinia Messa in sicurezza del parcheggio pubblico di via Gramsci ad Atripalda: impegno di spesa per l’affidamento della prestazione del rilievo topografico Ciclismo: la litoranea salernitana fa da sfondo al primo raduno collegiale Estorsione ai danni di un bar di Atripalda, rinvio a giudizio per un 28enne del luogo Riapertura scuole in Campania, De Luca annuncia l’ordinanza: «Superiori aperte da lunedì 1 febbraio» Appropriazione indebita, arrestato dai Carabinieri un 40enne di Atripalda colpito da mandato europeo

L’attrice atripaldese Federica Sarno nella fiction di Rai Uno “Il generale dei briganti” domenica e lunedì sera

Pubblicato in data: 10/2/2012 alle ore:10:30 • Categoria: Attualità

federica-sarnoLa bella attrice atripaldese Federica Sarno (fotoservizo) approda nella fiction di Rai Uno. Domenica 12 e lunedì 13 febbraio a soli 23 anni farà il suo esordio in prima serata in “Il generale dei briganti“, una miniserie televisiva in due puntate diretta dal regista Paolo Poeti. Federica, che interpreterà il ruolo della regina Maria Sofia di Borbone, reciterà accanto a Daniele Liotti, Raffaella Rea, Danilo Brugia, Fabio Troiano, Christiane Filangieri e Massimo Dapporto. «Recitare sul set accanto al grande Massimo Dapporto è stato bellissimo – racconta Federica – mi ha fatto sentire a mio agio durante le riprese, tranquillizzandomi e dandomi consigli nell’attimo prima del ciak in cui l’adrenalina sale. Sul set mi sono sentita davvero una regina, coccolata e protetta da chiunque fosse con me, dai costumisti ai macchinisti, tutti indistintamente». Un esordio televisivo d’eccezione per la giovane figlia dell’amatissima Bianca Faccadio e dell’indimenticabile architetto Fulvio Sarno che vanta un curriculum di tutto rispetto per la giovane età e che la vede protagonista nel campo della moda, del teatro ed ora anche in quello televisivo.
Federica muove i primi passi a soli 16 anni come modella della nota agenzia di moda “John Casablancas” di Milano, finalista dell'”Elite model look” , sfilando a Shanghai per i più noti marchi da Fiorucci a Dolce e Gabbana. E’ stata anche finalista nazionale al concorso Miss Muretto ad Alassio con la fascia di «Miss Muretto Campania» e a «Miss Italia» con varie fasce importanti. La passione per la recitazione l’ha portata a Roma dove ha conseguito il diploma presso la scuola di recitazione e teatro “Ribalte” del maestro Enzo Garinei e dove ha frequentato il laboratorio “Duse international” di Francesca de Sapio insieme ad attori come Pierfrancesco Favino e Pietro Sermonti. Prossimamente Federica sarà impegnata nelle realizzazione di un’avvincente fiction “Delitto d’amore”, regia di Rossella Izzo, dove reciterà accanto a Bianca Guaccero in un thriller dei giorni nostri girato in Toscana che andrà in onda in primavera. Ecco l’intervista:
Come è stato recitare con grandi registi ed attori?
Nei “briganti” nonostante affiancassi spesso, almeno riguardo le mie scene sul set, il grande Massimo Dapporto, quest’ultimo è stato il primo e non l’unico a farmi sentire a mio agio durante le riprese. A tranquillizzarmi nell’attimo prima del ciak, in cui l’adrenalina sale, e soprattutto nel darmi consigli per come dare il massimo. Anche Daniele Liotti si è dimostrato un “amico” tanto da sentirci spesso tutt’ora e a darmi la forza nei momenti di sconforto che a volte mi assalgono. Sul set mi sono sentita davvero come una regina, coccolata e protetta da chiunque fosse con me dai costumisti ai macchinisti, tutti indistintamente. Per il resto, non saprei che dire oltre al fatto che spero che la fiction piaccia visto che quest’estate l’abbiamo passata tutti tra la Basilicata e la Puglia con un caldo infernale, lavorando tutto il giorno con ore di trucco e parrucco…spero di piacere e di ricevere critiche positive e che mi spingano sempre di più ad andare avanti.
Come è nata la passione per la recitazione?
E’ nata, stranamente da quello che si pensa di solito, in un momento difficile della mia vita perchè circa 5 anni fa ho iniziato a soffrire di bulimia e ciò mi ha portato a seguire un percorso di psicoanalisi dal quale non solo sono guarita, ma ho scoperto di avere una sensibilità molto spiccata e una voglia di rimettermi in gioco tale da volermi avvicinare al modo più semplice per farla trasparire, ossia il recitare e quindi arricchirmi di cose che il personaggio che sarei andata ad interpretare mi avrebbe dato trasmettendo però allo stesso tempo i lati del mio carattere che spesso nascondo! Recitare per me è una necessità, l’unico modo vero per esprimermi ed emozionarmi allo stesso tempo.
Sogni nel cassetto?
Sicuramente spero di continuare a recitare in qualsiasi forma (teatro, tv) anche se il mio sogno rimane il cinema soprattutto quello d’autore! Vorrei recitare in un film dei due miei registi preferiti Marco Bellocchio ed Emanuele Crialese (che ho conosciuto al Festival di Venezia dimostrandosi oltre che un grande professionista una persona disponibile a raccontarsi e dare consigli) e magari affiancata dal grande Toni Servillo.
Prossima tappa?
La mia prossima esperienza e’ sempre “televisiva”, ovvero farò parte di una fiction sempre per la Rai per la regia di Rossella Izzo con protagonista Bianca Guaccero. Una sorta di thriller ambientato nei giorni nostri; le riprese inizieranno ad aprile in Toscana e purtroppo non posso dire di più perchè è tutto ancora in fase di organizzazione.
federica-sarno3

federica-sarno4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
federica-sarno5

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *