mercoled� 22 maggio 2024
Flash news:   Campagna controlli “Fiume Sicuro” rivela gravi irregolarità ambientali Operai al lavoro nel parco pubblico di San Gregorio per la manutenzione dopo le polemiche Concluso ieri il Giubileo Mariano di Montevergine. Foto Playoff serie C: domani sera l’Avellino a Catania Giro-E 2024, sulle strade della Campania numerosi ciclisti irpini Festeggiamenti Sant’Antonio, ieri sera alzata del Pannetto in piazza Umberto La Squadra Mobile arresta un 38enne di Atripalda truffatore seriale Green Volley Atripalda, l’Under 14 è campione regionale Truccate in piazza ad Atripalda contro la violenza di genere. Foto Grande successo per la X edizione del Premio Internazionale San Valentino-Città di Atripalda 2024. Foto

2 Giugno, Festa della Repubblica sottotono in città senza Inno Nazionale

Pubblicato in data: 6/6/2012 alle ore:19:30 • Categoria: Attualità

festa-2-giugnoFesta della Repubblica sottotono in città. I festeggiamenti che già dovevano essere ridimensionati in segno di rispetto per le vittime del disastroso terremoto che ha sconvolto l’Emilia Romagna, sono stati decisamente in tono minore. E’ mancato infatti anche il semplice e sobrio sottofondo dell’Inno di Mameli. La prima cerimonia del 2 giugno con il sindaco Spagnuolo poteva quindi essere certamente meglio organizzata. Presenti sabato in piazza Umberto I diversi amministratori cittadini, Don Ranieri Picone, i Carabinieri e i Vigili Urbani, le associazioni deic arabinieri ed ex combattenti che hanno seguito il gonfalone di Atripalda da Palazzo di Città fino al Monumento ai Caduti dove è stata depositata la corona di alloro. Scarsa invece la presenza dei cittadini.

festa-2-giugno1

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *