mercoled� 17 aprile 2024
Flash news:   Tragedia in via Appia, ventottenne di Mugnano muore stroncato da un infarto dopo una cena Restituzione deleghe Mazzariello, l’ex sindaco attacca: «l’amministrazione non ha visione e progettualità» Francesco Mazzariello restituisce le deleghe ai Lavori Pubblici e al Pnrr nelle mani del sindaco Paolo Spagnuolo La Scandone sconfitta a Piazza Armerina Avellino-Benevento, stasera lo stadio “Partenio-Lombardi” è sold out L’atripaldese Tonia Romano si ritira dall’Isola dei Famosi Un pozzo del tardo medioevo e una tegola con sigillo in lingua osca emergono dai saggi archeologici lungo rampa San Pasquale Aperto il cantiere di riqualificazione della fontana artistica di piazzetta Garibaldi Al via la prevendita del big match Avellino-Benevento Fiamme ad Atripalda in un’azienda che si occupa di riciclaggio di rifiuti

Giovedì ad Atripalda lezione interattiva sulle manovre di disostruzione pediatriche

Pubblicato in data: 18/12/2012 alle ore:12:00 • Categoria: Attualità

disostruzione bambinoGiovedì 20 dicembre dalle ore 10:00 alle ore 12:00, nell’ambito del corso “Mamme in Palestra“, dedicato a gestanti e neomamme, è prevista una lezione interattiva sulle manovre di disostruzione pediatriche, presso la palestra Marvin Town di Atripalda, via Prima Rampa San Pasquale. La lezione sarà condotta dalla dr.ssa Giovanna Vega, pediatra dell’A.O. Moscati di Avellino, esperta di formazione nell’ambito dei corsi BLS pediatrici. Le mamme che frequentano il corso in palestra avranno dunque l’opportunità di imparare con precisione che cosa fare in base alle linee guida internazionali, esercitandosi con i manichini nella simulazione di un soffocamento da corpo estraneo. L’evento è stato organizzato dall’A.S.D. Scuola del Movimento, associazione nata con lo scopo di promuovere la salute ed il benessere, ed in particolare dalla vice presidente, la dr.ssa Mariangela Picardi, educatore motorio perinatale ed infantile, che è da sempre particolarmente attenta ai bisogni di mamme e bambini. Ogni anno in Italia 50 bambini perdono la vita per soffocamento da corpo estraneo non solo per il “corpo estraneo” che hanno ingerito accidentalmente (palline di gomme, prosciutto crudo, insalata, caramelle gommose, noccioline, giochi etc etc…), ma soprattutto perché chi li assiste nei primi drammatici momenti di solito non é formato a queste manovre e genera disastrose conseguenze. Il non sapere genera errori: prendere per i piedi un bambino che è ostruito, o peggio ancora mettere le dita in bocca sono le prime due cose che vengono fatte dal soccorritore occasionale non preparato… e che di solito cagionano la morte del bambino.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *