alpadesa
  
Flash news:   Murata e bonificata l’ex scuola elementare di rampa San Pasquale dopo gli atti vandalici. FOTO Seconda edizione estiva del “Cinema in Piazzetta” Nancy Palladino eletta presidente del Consorzio dei Servizi Sociali A5: «coronamento di un impegno nelle politiche sociali che dura da venticinque anni» Sidigas, il Gip sequestra solo 8 milioni di euro Prima buca le ruote e poi deruba automobilisti anche in città, arrestato dai Carabinieri 30enne napoletano “1992-Le loro idee sono ancora vive”, venerdì convegno organizzato da Idea Atripalda Giardini di Palazzo Caracciolo, venerdì sera visita guidata della Pro Loco di Atripalda Istituto comprensivo “De Amicis-Masi”, il nuovo dirigente scolastico è Amalia Carbone Festa in onore di Maria SS.ma del Carmelo: processione, fuochi pirotecnici e notte bianca con artisti di strada “16 luglio 1969 – 16 luglio 2019”: dalla Terra alla Luna, sotto il cielo di Atripalda.

Truffa del “pacco” per uno smartphone ad extracomunitario: 40enne napoletano denunciato dai Carabinieri

Pubblicato in data: 13/2/2016 alle ore:12:14 • Categoria: CronacaStampa Articolo

Stazione carabinieri atripalda, autoProsegue incessante l’attività dell’Arma per impedire la consumazione di truffe in genere. E proprio per questa tipologia di reato, i Carabinieri della Stazione di Atripalda, a seguito di segnalazione da parte di un extracomunitario, vittima di truffa, iniziavano immediatamente un’attività investigativa riuscendo in poche ore ad individuare e denunciare alla competente Autorità Giudiziaria, un abile truffatore, già gravato da numerosi precedenti per analoga fattispecie di reato.

In particolare, è stato uno smartphone di ultimissima generazione a un prezzo davvero stracciato l’esca gettata da un uomo di 40 anni, di origine partenopea: a bordo del proprio autoveicolo, l’uomo avvicinava un 20 senegalese che, attratto dallo splendido telefono cellulare, non ha resistito all’accattivante offerta. E ci è cascato. Infatti, pattuito il prezzo, l’abile truffatore, dopo aver distratto la vittima al momento della corresponsione del denaro, gli consegnava un incarto vuoto e si dava alla fuga.

Grazie alle tempestive indagini svolte dai di Atripalda il 40enne veniva identificato e deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, ritenuto responsabile del reato di truffa.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *