alpadesa
  
Flash news:   Il Ventuno marzo nei versi di Gabriele De Masi L’ex sede Asl di via Tiratore nel mirino dei vandali: tiro al bersaglio contro le finestre del piano terra. FOTO Giovedì ad Avellino la marcia di Libera contro le mafie Lotta alla povertà: cosa cambia. Il Consorzio A5 ne discute con l’Alleanza contro la povertà Lacrime, striscione e applausi per Vittorio Salvati. FOTO Vucinic: “ci attende un calendario fitto di impegni” Il presidente Biancardi ad Atripalda:«Sanità lontana dalla gente. C’è bisogno di confronto e dialogo con tutte le parti sul territorio». FOTO Serie B, non basta il cuore all’Atripalda Volleyball: Ottaviano passa 3 a 1 Seconda vittoria consecutiva per la Sidigas: battuta Reggio Emilia. Foto Oggi il giorno del dolore e dell’addio a Vittorio Salvati

Novellino: «Giusta reazione dopo la sconfitta ingiusta di Cremona»

Pubblicato in data: 10/9/2017 alle ore:15:52 • Categoria: Avellino CalcioStampa Articolo

«Mi aspettavo un Foggia con il 4-3-3, al di là del modulo avevo preparato una squadra aggressiva e così è stato. Bidaoui e Molina ci hanno dato una spinta diversa. Dal calcio d’inizio si è capito che non avremmo avuto paura. E’ la reazione giusta che mi aspettavo, frutto della sconfitta di Cremona. Il lavoro in settimana si è visto in campo e le parole del presidente ci sono servite solo da stimolo. Abbiamo vinto meritatamente». E’ ssorridente mister Walter Novellino in sala stampa: «Nella mia carriera non ho mai vinto senza aver lottato. Se la mia squadra capisce cos’è la passione il cammino sarà in discesa. Avevo avuto buone sensazioni già alla vigilia. Siamo ancora in una fase iniziale. Il nostro obiettivo è arrivare a 50 punti».

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *