alpadesa
  
Flash news:   Coronavirus, contagio ancora in crescita: 39 i positivi in Irpinia su 760 tamponi effettuati La Giunta del sindaco Giuseppe Spagnuolo approva il Bilancio di previsione 2020-2022: ok al piano per ridurre i debiti Emergenza Coronavirus, da domani stop all’accesso dei visitatori alla Città ospedaliera e al plesso “Landolfi” Coronavirus, da venerdì scatta il coprifuoco alle 23. Lunedì riaprono le elementari Coronavirus, nuovo contagio ad Atripalda dei 28 casi irpini Alfredo Cucciniello è il nuovo presidente provinciale delle Acli di Avellino Contrada Giacchi, il gruppo consiliare Noi Atripalda denuncia lo stato disastroso delle strade e la presenza di una discarica. Foto Coronavirus, il sindaco:”dallo screening fatto agli alunni della Masi altri due contagiati” Coronavirus, sei nuovi casi di contagio ad Atripalda La Giunta del sindaco Giuseppe Spagnuolo approva l’aggiornamento del Documento Unico di Programmazione per l’esercizio 2020-2022: lavori pubblici e personale in primo piano

Atripalda senza mercato per quindici giorni, rabbia e delusione degli operatori commerciali. Innocente (Confesercenti): “avevamo proposto un’alternativa, ma c’è stata bocciata”

Pubblicato in data: 30/5/2019 alle ore:10:30 • Categoria: Attualità

Atripalda senza mercato del giovedì per quindici giorni a partire da questa mattina. Parco delle Acacie resterà chiuso fino al prossimo 12 giugno per consentire alla ditta “Co.Bi.Em”, che si è aggiudicata la procedura negoziata dei lavori di messa in sicurezza, di procedere nella sistemazione di buona parte della pavimentazione dei piazzali e dei viali del parco che versano in condizioni di sicurezza precaria. Lavori necessari per procedere all’accorpamento del mercato in Parco delle Acacie, liberando così via San Lorenzo dalle bancarelle.
«C’è tanta rabbia e delusione – commenta così il provvedimento Peppino Innocente, portavoce di Confesercenti -. C’era stato assicurato che non ci sarebbe stata interruzione della fiera. Una situazione già abbastanza critica quella che vive il mercato. Ora non possiamo che accettare tale provvedimento passivamente con un pizzico di delusione. Avevamo proposto all’Amministrazione anche un’alternativa, ipotizzando di fare una giornata straordinaria della fiera in centro, in modo da fare eventualmente anche le prove e sperimentare un modello di ritorno del mercato in centro. Però purtroppo c’è il cantiere per la riqualificazione del fiume Sabato e anche questa ipotesi è stata scartata e non è praticabile. Auspico che venga mantenuto ora l’impegno assunto».

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *