alpadesa
  
Flash news:   Videosorveglianza ad Atripalda, l’associazione “La Verde Collina” incalza l’Amministrazione per installare telecamere nelle contrade rurali Spaccio di droga ad Atripalda, imputato ventottenne dichiarato capace di intendere e di volere e rinviato a giudizio insieme ad un coetaneo Il senatore Ugo Grassi lascia il M5S e passa alla Lega Si rinnova domani l’appuntamento con la tradizione centenaria dei Cicci di Santa Lucia Futuro dell’ex convento di Santa Maria della Purità di Atripalda, parla il sindaco Spagnuolo: «L’iniziativa è a favore dei più bisognosi e si farà utilizzando solo pochi locali. Ringrazio la Fondazione. Come Comune assicureremo attività di controllo e monitoraggio» Giorgia Casaburi e Pasquale Piscitelli vice campioni italiani 2019 di Taekwondo L’associazione di promozione sociale “L’Argine APS” in campo con una raccolta di beni per i detenuti Il futuro dell’ex convento di Santa Maria della Purità ad Atripalda accende il dibattito in città Ventidue furti nelle case dell’hinterland avellinese, misure cautelari per due persone L’ex sindaco di Atripalda Paolo Spagnuolo nominato amministratore unico di ACS

Pavimentazione saltata in piazza Umberto, il Comune corre ai ripari con intervento radicale. FOTO

Pubblicato in data: 10/7/2019 alle ore:08:30 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Un cantiere mobile per riportare all’antico splendore la pavimentazione rovinata di piazza Umberto I. L’isola pedonale dello slargo principe della città, da tempo presenta un lastricato saltato in più punti che crea un vero e proprio percorso ad ostacoli e un pericolo per gli amanti della passeggiata.
Ad annunciarlo su Facebook è il delegato ai Lavori Pubblici, Salvatore Antonacci, con tanto di foto: «Preparazione del cantiere mobile per la sistemazione della pavimentazione di piazza Umberto I…Scegliamo Atripalda» ribadendo così nel post l’impegno della lista che ha portato l’Amministrazione del sindaco Giuseppe Spagnuolo alla guida di Palazzo di città.
Un intervento che segue le numerose proteste e segnalazioni sul gruppo Facebook “Sei di Atripalda se” da parte di cittadini che denunciavano lo stato di pericolosità e abbandono della pavimentazione dell’isola pedonale saltata in più punti ma anche della fontana divenuta ricettacolo di rifiuti. Collocata sotto il monumento ai caduti, la fontana non funziona da mesi circondata da transenne.
L’altra mattina ha preso il via l’intervento con gli operai, coordinati dall’Utc, che hanno montato un’ampia recinzione nei pressi del bar “Dulcis in furno”. Poi il cantiere mobile si sposterà man mano e interesserà tutta l’area pedonale.  «L’anno scorso abbiamo cercato di tamponare, oggi invece interveniamo con una riparazione totale e a blocchi per garantire la sicurezza dei pedoni – illustra il delegato al Traffico, Mirko Musto – . Chiediamo un po’ di pazienza, ci scusiamo per i disagi che ci saranno in questi giorni. Credo che in una ventina di giorni avremo di nuovo la piazza idonea per i pedoni. Stiamo lavorando inoltre, con il delegato all’Ambiente Costantino Pesca, anche alla riattivazione della fontana dove ci sono delle tubazioni e una pompa che non funzionano più da tempo. Stiamo valutando dei preventivi».
Intanto non passa inosservata sui social la sistemazione di un’aiuola spartitraffico in contrada San Lorenzo. Sistemazione che rientra nell’ambito del progetto “Adotta un’aiuola” voluto dal Comune per sensibilizzare la cittadinanza sulla salvaguardia dell’ambiente con una partecipazione attiva dei cittadini alla tutela e al mantenimento del verde pubblico, concedendo in adozione spazi di verde pubblico. La piccola aiuola, ubicata tra l’incrocio di via Pianodardine con via San Lorenzo, è curata dal vice presidente della Misericordia, Giovanni D’Agostino, dapprima è stata abbellita con fiori, cespugli, piante grasse e due bici con cestini contenenti fiori. «L’Amministrazione comunale – si legge nella targa esposta sull’aiuola – ringrazia l’amico del verde Giovanni D’Agostino per il senso civico dimostrato nel prendersi cura di questo spazio verde». Per alcuni giorni sulle biciclette sono spuntanti dei manichini che indossavano magliette bianche con la scritta e il logo della “Città di Atripalda”. Quattro manichini installati temporaneamente per segnale il punto di ristoro per ciclisti che hanno preso parte domenica scorsa alla manifestazione sportiva “Terre Irpine”. Sagome già rimosse. Un’iniziativa quello di “Adotta un’aiuola” che sta riscuotendo successo e sta spronando anche altre persone a muoversi sull’esempio del vicepresidente della Misericordia per richiedere all’Assessore all’Ambiente di poter adottare altri spazi non curati della città.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *