alpadesa
  
domenica 19 gennaio 2020
Flash news:   I residenti di Alvanite si incontrano per discutere sullo stato di fatto delle abitazioni e sul degrado della contrada di Atripalda Non si potrà più sostare di giorno e di notte in piazza Tempio Maggiore  ad Atripalda: firmata l’ordinanza del Comando di Polizia municipale Bertolo è un nuovo giocatore dell’Us Avellino “Guardando dentro e fuori di noi” il calendario testamento di Peppino Pennella La Co.Vi.So.C. sblocca il mercato dell’Avellino Calcio Truffa all’Inps, false assunzioni ed evasione: cinque arresti a Benevento. Indagati anche ad Atripalda Omicidio De Cristoforo, Luigi Viesto condannato a dieci anni di reclusione Inquinamento ad Atripalda, l’attivista del M5s Federico Giliberti chiede centraline fisse per monitorare la qualità dell’aria Dolore e lacrime nel giorno dell’addio al docente, scrittore e poeta Goffredo Napoletano Da domani attivi tre nuovi autovelox sul raccordo Avellino-Salerno: uno in territorio Atripalda

Piazza Umberto, piazza Garibaldi, piazzetta degli Artisti e piazzetta Padre Pio finiscono al centro della discussione cittadina. FOTO

Pubblicato in data: 2/8/2019 alle ore:08:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Piazza Umberto, piazza Garibaldi, piazzetta degli Artisti e piazzetta Padre Pio finiscono al centro della discussione cittadina e dei commenti sui social.
Si parte dal cuore della cittadina del Sabato, interessato da settimane da un cantiere per la sistemazione della pavimentazione. Qui l’altra sera, il Villaggio “Sportday Atripalda”, giochi e gonfiabili per bambini, che richiama l’attenzione di tanti appassionati e famiglie, l’aatra sera ha dovuto smontare alcuni campi da gioco a seguito di segnalazioni sulle distanze non rispettate dai palazzi e che ha portato all’intervento dell’Utc e dei Vigili Urbani per la verifica della documentazione oggetto di autorizzazione. Una questione poi risolta positivamente.
«Si è partiti da una verifica d’ufficio, durante la quale si è riscontrata qualche non piena conformità dell’ubicazione e delle attrezzature a quanto autorizzato – spiega il sindaco Giuseppe Spagnuolo .- Da quanto emerso, sembra che gli organizzatori stavano svolgendo attività manutentive su alcune strutture  che ne avevano temporaneamente modificato in parte gli allestimenti. Comunque hanno rimosso le attrezzature che non si trovavano in piena conformità e non sono stati emessi provvedimenti da parte del Comune». Già nella giornata di ieri sono poi stati rimontati in piena conformità alle direttive in materia di sicurezza ed a quanto autorizzato.
Proprio su piazza Umberto, numerosi cittadini sollecitano la riapertura della fontana, collocata sotto il monumento ai caduti, non funzionante da mesi.
Altre tre piazze finisco invece al centro dei commenti sui social.
Atti vandalici in piazza Garibaldi, dove balordi hanno sradicato una panchina. Già tempo fa aveva divelto alcuni arredi urbani. Anche qui la fontana non è funzionante da tempo. Non va meglio a piazzetta degli Artisti, dove di sera, un gruppo di adolescenti si diverte a rompere le bottiglie di vetro. Eppure la piazzetta si trasforma in alcune sere in cinema all’aperto.
A pochi passi poi infine c’è piazzetta Padre Pio, dietro via Gramsci, off-limits in una parte ai pedoni per la pavimentazione saltata in più punti. E i cittadini sui social chiedono che l’Amministrazione intervenga quanto prima.

Print Friendly, PDF & Email

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *