luned� 17 giugno 2024
Flash news:   Atripalda, finisce in carcere il 30enne denunciato dai Carabinieri per aver provocato danni a veicoli e automobilisti Torna “L’Irpinia Corre”, la storica gara podistica ad Atripalda domenica 23 giugno Europee, l’analisi del voto del circolo Fdi Atripalda Domenica a parco Acacie “Dedicato a chi non c’è più” IV edizione La Del Fes vince a Montecatini e approda in A2 L’Avellino ha scelto la sede del ritiro estivo: è San Gregorio Magno Forza Italia primo partito ad Atripalda alle Europee, l’analisi di Ermelindo Romano Atripalda, provoca danni a veicoli e aggredisce gli automobilisti: identificato e denunciato dai Carabinieri Europee, D’Agostino sostenuto da pezzi dell’Amministrazione Spagnuolo raccoglie 761 voti Europee, urne chiuse ha votato il 41,45 % ad Atripalda

Oggi inaugura il “Pettirosso”, primo Parco Avventura della cittadina del Sabato

Pubblicato in data: 24/8/2019 alle ore:07:00 • Categoria: Attualità

Cinque percorsi acrobatici, 20 atelier sospesi tra 11.000 metri quadrati di bosco su una superficie complessiva di circa 180mila, si inaugura questa mattina ad Atripalda il paradiso per gli amanti della natura, dello sport e dell’avventura. Per chi ha sempre sognato di attraversare un ponte tibetano, di camminare sui tronchi o di lasciarsi trasportare da zip-line sospeso ad un’altezza mozzafiato ecco un luogo da sogno in Irpinia presso il parco pubblico di Contrada Pietramara, in località San Gregorio. Completamente immerso nel verde, in un’area ricca di vegetazione ed alberi d’alto fusto, inaugura alle ore 10 di oggi il “Pettirosso”, il primo Parco Avventura della cittadina del Sabato, che si preannuncia come la grande novità per chi ama trascorrere momenti di relax e di divertimento all’aria aperta, vivendo la natura a 360 gradi e, soprattutto, osservando il contesto naturalistico con uno sguardo particolare e avventuroso.
Il parco avventura di Atripalda propone cinque percorsi con diversi gradi di difficoltà, da affrontare in totale sicurezza sotto lo sguardo vigile di istruttori qualificati che guideranno adulti e ragazzi in un fantastico tour dove non mancheranno sorprese e adrenalina.
«Sono molo felice che si sia concluso l’iter e che parta il Parco Avventura, un’attività che abbiamo seguito sin dal primo momento in cui ci siamo insediati e che segna l’inizio di un percorso che va verso la valorizzazione del parco pubblico – commenta il delegato all’Ambiente, Costantino Pesca – . Inoltre sempre lungo la strada della valorizzazione abbaiamo dato l’incarico ad un agronomo per la redazione di un Piano di Gestione Forestale rispetto a cui stiamo solo aspetto il parere favorevole della Soprintendenza per poterlo approvare successivamente in Consiglio comune e programmare i tagli per gli alberi pericolanti e allo stesso tempo salvaguardare la vegetazione del parco che rappresenta il polmone verde della città. Inoltre c’è da aggiungere che il Piano di Gestione Forestale è la “conditio sine qua non” per poter attingere ad eventuali finanziamenti europei».
Il parco pubblico è noto ai più anche con l’antico toponimo di Pineta Sessa, dal nome della famiglia che ne detenne la proprietà fino ai primi anni ’90, quando l’intera superficie verde fu acquisita al patrimonio comunale di Atripalda.
All’inaugurazione di oggi saranno presenti il vicesindaco Anna Nazzaro , il presidente del Coni Giuseppe Saviano, il delegato all’Ambiente Costantino Pesca e il presidente dell’associazione sportiva dilettantistica “Arbor Outdoor” Daniele Carpenito.
Il Parco Avventura il Pettirosso resterà aperto, fino al 30 settembre, tutti i giorni, dalle 9 al tramonto.
Nei mesi di ottobre e novembre, poi, il parco aprirà i battenti solo nei fine settimana e nei giorni festivi.

Print Friendly, PDF & Email
Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *