alpadesa
  
Flash news:   Lesioni e cornicioni a rischio crollo, intervento dei Vigili del Fuoco con Utc e Polizia municipale a Palazzo Piarulli ad Atripalda.FOTO Inchiesta scuole, il sindaco relaziona per quasi un’ora dinanzi al Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi”. La ds Carbone: «Siamo fiduciosi del lavoro svolto dalla Procura e attendiamo gli esiti». FOTO Domani al Parco Avventura percorso di Neuroeducazione ed Educazione Emozionale Mazzette per pilotare sentenze: arrestato il giudice tributario Mauriello e Casimiro Lieto L’amministratore unico Santoli ringrazia i tifosi Atripalda Volley, grande entusiasmo per la presentazione. Il sindaco Giuseppe Spagnuolo: “vanto per la città”. Foto Pena ridotta in Appello per l’ex assessore comunale Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l’”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso» Al via la stesura del libro sulla XI Edizione del “Torneo Calcistico Stracittadino” del 2011 Scandone sconfitta nel derby casalingo con la Virtus Salerno. Foto

Gestione Centro Informagiovani della Dogana, il Comune affida il servizio per il prossimo triennio alla Misericordia di Atripalda

Pubblicato in data: 19/9/2019 alle ore:07:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

La Confraternita della Misericordia di Atripalda succede a se stessa nella gestione del Centro Informagiovani comunale ubicato al piano terra della Dogana dei Grani di piazza Umberto I. E’ questo l’esito del bando pubblico voluto dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Spagnuolo per l’affidamento della gestione del Servizio mediante idonea procedura di gara rivolta ad Enti del Terzo Settore.
Un avviso pubblico al quale erano pervenute tre adesioni: quella della Misericordia Atripaldese, poi la Confraternita della Misericordia di San Mango sul Calore e l’associazione di volontariato Galea di Sant’Angelo dei Lombardi.
Per la prestazione delle attività la Confraternita, che ha sede in via Pianodardine, presso un’ala della scuola media “Masi”, dovrà mettere a disposizione almeno due volontari, ciascuno dei quali potrà ottenere un rimborso non superiore all’importo di 10 euro giornalieri e 150 euro mensili. Il personale volontario, non inferiore alle 2 unità, deve essere dotato dei requisiti di professionalità richiesta dai compiti ricoperti (un laureato e un diplomato di scuola media superiore) e deve avere avuto un esperienza di almeno 3 anni svolta in servizi analoghi, in particolare presso sportelli informativi e di orientamento per i giovani. Il rimborso spese totale riconosciuto all’Associazione  atripaldese per l’attività svolta dai volontari coinvolti è pari a 15.000,00 euro per l’anno 2019 (45.000,00 euro nel triennio fino al 2021).
Un’aggiudicazione definitiva per un servizio da sempre gestito dalla stessa Misericordia.
«Con la Misericordia di Atripalda abbiamo sempre collaborato insieme e bene – dichiara la consigliera comunale delegata Antonella Gambale -. Lo Sportello Informagiovani riveste un ruolo consolidato sul territorio nell’ambito dei servizi rivolti ai giovani, erogando attività di accoglienza, informazione e orientamento su tutte le tematiche di interesse giovanile quali il lavoro, scuola, formazione, tempo libero, mobilità giovanile e altro. Il nostro intento è di voler dare continuità a questo servizio e di proiettarci al mantenimento e alla realizzazione di un sistema di comunicazione e informazione efficace che si ponga in ascolto dei giovani utenti e al servizio della comunità ».
L’orario di apertura al pubblico, con il front office dello sportello, è così strutturato: il lunedì e mercoledì dalle ore 14,30 alle ore 18,30; il martedì, giovedì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14,30 alle ore 18,30.
Un bando finito anche al centro delle polemiche cittadine sollevate dalla Pro Loco di Atripalda che aveva puntato l’indice sulla condizione fissata nel capitolato che richiedeva, tra i requisiti di ammissione, che le organizzazioni di volontariato dovessero essere iscritte almeno da sei mesi al Registro Regionale del Volontariato sociosanitario. Una “restrizione”, rispetto al primo bando poi ritirato dal Comune, troppo forte secondo alcuni che avrebbe impedito a tante altre associazioni cittadine di potersi candidare.
L’Amministrazione Spagnuolo è chiamata nei prossimi giorni anche a decidere sul futuro della Dogana che fa parte del Polo Museale della Campania. L’edificio, che ospita in una parte l’Informagiovani, è infatti certamente l’immobile di pregio del patrimonio comunale anche per la sua ubicazione centrale.
Finora è stato gestito dalla Soprintendenza, ma ora è rientrato nella piena disponibilità del Comune. Un futuro che il Palazzo, realizzato nel 1883 e che durante il Regno dei Borboni fu utilizzato per lo smercio dei cereali e delle fiere annuali, per poi diventare anche museo espositivo, stenta ancora però oggi a trovare.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *