alpadesa
  
Flash news:   Avellino, arriva il portiere Andrea Dini I volontari dell’Associazione Alvanite al fianco dei pazienti dell’Hospice di Solofra Arrestato Vincenzo Schiavone proprietario della Clinica Santa Rita Nuovo main sponsor per la squadra di ciclismo A.S. Civitas di Atripalda Lo chef Alfredo Iannaccone alla ricerca di nuovi sapori Oggi 24 gennaio si festeggia San Francesco di Sales patrono dei giornalisti Incidente sotto la galleria del Monte Pergola: due feriti A Catania lupi sconfitti per 3-1 “Alvanite Quartiere Laboratorio”, l’Amministrazione affida incarico professionale per adeguare il progetto alla variata normativa energetica Vittoria in trasferta per la Scandone: battuta per 71-82 la Stella Azzurra Roma

Vincenzo Aquino chiama le Misericordie irpine ad una svolta storica

Pubblicato in data: 16/10/2019 alle ore:12:52 • Categoria: AttualitàStampa Articolo
Dopo l’Assemblea Regionale delle Misericordie della Campania, svoltasi a Atripalda domenica scorsa, Vincenzo Aquino, neo coordinatore provinciale eletto con una grandissima maggioranza nella riunione di venerdì 11 ottobre, già ha chiara l’impronta che ha in programma e che intende condividere con tutte le misericordie della provincia di Avellino che ad oggi, sono l’organizzazione di assistenza e di promozione umana più diffusa ed articolata sul territorio provinciale.
Il coordinatore Vincenzo Aquino sa di essere ad un momento di svolta storica per il movimento: “Svolta che passa nella necessità di trovare nuovi modi di essere Misericordia oggi, ritrovando il senno di un’azione di carità che ritorni ai fondamentali principi delle nostre origini ed alle radici cristiane così da poter compiere una vera rivoluzione dell’amore. Un movimento, una famiglia, quello delle Misericordie che è chiamato ad accettare la sfida imposta dalla Riforma del Terzo Settore che ha ben definito il nuovo scenario cui siamo chiamati ad operare come realtà di volontariato che intende collaborare con le Aziende Sanitarie, i Consorzi dei Servizi Sociali, in materia di politica socio-sanitaria e con l’amministrazione Regionale e Provinciale in materia di Protezione Civile e salvaguardia dell’ambiente. Il Coordinamento avrà inoltre il compito di interfacciarsi con tutte le diocesi che insistono sul territorio provinciale per la formazione etica e spirituale, non più quindi un volontariato quale soggetto chiamato solo alla manovalanza, ma chiamati proprio quali soggetti che operano quotidianamente nel territorio e conoscono meglio di ogni altro i problemi, compresi quelli emergenti, potendo anche indicare le soluzioni più idonee per risolvere situazioni critiche”.
Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 1,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *