alpadesa
  
domenica 17 novembre 2019
Flash news:   Maltempo, rimosse dai Vigili del Fuoco lamiere pericolanti dal tetto del campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie. Foto Natale 2019, aggiudicata la gara per le luminarie installate dal Comune ma i commercianti restano divisi. L’assessore Musto:«Uno sforzo non da poco per l’Amministrazione» Progetto “risanamento ambientale dei corpi iderici superficiali delle aree interne”, riunione all’Utc per gli interventi a contrada Fellitto e piazza Sparavigna Bando di vendita del Centro Servizi alle Pmi di Atripalda: lunedì la pubblicazione con prezzo a base d’asta di 2.715.000 euro Al via il cronoprogramma per l’accorpamento del mercato settimanale di Atripalda a parco delle Acacie: si assegnano le postazioni Ordigno bellico ritrovato ad Avellino: la bomba verrà fatta brillare in una cava di Atripalda L’Area Dem del Pd a confronto ad Atripalda in vista delle Regionali 2020, Nancy Palladino: «per noi il nome del governatore De Luca è imprescindibile e va sostenuto». FOTO Messa in ricordo di Alessandro Lazzerini sabato presso la Chiesa del Carmine Niente più sosta in piazza Tempio Maggiore per valorizzare la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire Avellino-Catania, Daspo a quattro tifosi biancoverdi

Scuole cittadine a rischio, dopo gli avvisi di garanzia non chiuderanno l'”Adamo” e la “Masi”. Il sindaco oggi relaziona al Consiglio d’Istituto straordinario: «Assolutamente nessun rischio chiusura, non c’è elemento nuovo che possa portare a qualcosa di diverso»

Pubblicato in data: 18/10/2019 alle ore:08:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

La scuola dell’Infanzia “Adamo” di via San Giacomo e la scuola “Masi” di via Pianodardine resteranno aperte agli studenti. Nessun rischio chiusura il giorno dopo la notifica dei quattro avvisi di garanzia a sindaco, delegato ai Lavori Pubblici e a due responsabili dell’Ufficio Tecnico comunale a seguito dell’inchiesta aperta dalla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal procuratore capo Rosario Cantelmo, e l’ispezione condotta dai consulenti tecnici finalizzata al completamento degli accertamenti sul rischio sismico dei due plessi scolastici. Il primo cittadino Giuseppe Spagnuolo, che oggi pomeriggio relazionerà in un Consiglio d’Istituto straordinario, tranquillizza studenti e famiglie: «Assolutamente nessun rischio chiusura, questa è solo una fase conoscitiva e conclusiva da parte dei consulenti della Procura. Ad oggi rimangono ferme e valide le valutazioni fatte a suo tempo nel momento in cui sono state aperte le scuole all’inizio di questo anno scolastico e degli anni scorsi. Non c’è nessun elemento nuovo che possa portare qualcosa di diverso».
Spagnuolo rivendica anche la decisione di aver chiuso la scuola Mazzetti di via Manfredi nel 2018 e di aver chiesto e ottenuto i fondi per la riqualificazione delle scuole “Adamo” e “Masi”, i due edifici finiti al centro dell’esposto in Procura presentato a fine  2017 da alcuni genitori in merito alla perizia redatta dai docenti del Dipartimento di Ingegneria dell’Università del Sannio, che ne evidenziava alcune criticità.
«Stiamo già svolgendo, non da adesso, da più di due anni, sin dal momento del nostro insediamento, un ampio programma per modernizzare il nostro patrimonio di edilizia scolastica in generale – prosegue il primo cittadino -. Sia per la “Mazzetti”, che in questo momento non è utilizzata, che per gli altri due edifici scolastici, sono in corso attività già avanzate per fare dei primi interventi di ammodernamento e adeguamento sismico. Per una, che è la scuola “Adamo”, abbiamo effettuato un’ulteriore nuova campagna di verifiche conoscitive strutturali di livello più approfondito, livello Lc2, oltre quelle del 2017 che abbiamo realizzato quest’anno ed è in corso una pratica per completare il finanziamento della progettazione esecutiva di un  intervento di miglioramento antisismico della struttura.
Per la scuola “Masi” siamo molto più avanti dove rispetto al corpo aule in Regione abbiamo già dal 2018 un progetto di demolizione e ricostruzione del corpo aule, progetto aggiornato e  ripresentato quest’anno. Un progetto già esecutivo e cantierabile, inserito nella programmazione regionale approvata a luglio di quest’anno in posizione utile per essere finanziato. Manca solo il provvedimento materiale di assegnazione ed erogazione del finanziamento che dovrebbe avvenire entro fine anno. Una normale programmazione di interventi sul patrimonio edilizio pubblico che stiamo portando avanti con decisione ma che non incide sulle condizioni attuali degli immobili». Intanto per questo pomeriggio è stato convocato un Consiglio di Istituto della “De Amicis-Masi” in seduta straordinaria. Alla presenza del dirigente scolastico, professoressa Amalia Carbone e del presidente del Consiglio, ingegnere Biondo, verrà illustrato l’esito dell’ispezione effettuata presso le scuole Masi e Adamo. Previsto l’intervento del sindaco di Atripalda: «un consiglio voluto insieme con la dirigente scolastica in modo da informare i rappresentanti delle famiglie. Fatti nuovi non ce ne sono, ma quando ci sono notizie che possono destare preoccupazione penso sia giusto chiarire ogni punto in modo che le famiglie possano stare tranquille sulla questione della sicurezza e sui luoghi in cui lasciano i loro ragazzi».

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *