alpadesa
  
Flash news:   Buona affluenza per la prima Notte Bianca atripaldese in via Gramsci. FOTO Us Avellino, Aniello Martone è il nuovo Direttore Generale Us Avellino, trovato l’accordo: presidente Luigi Izzo e Nicola Circelli vice Le studentesse atripaldesi Silvia Minichini e Chiara Pierno premiate all’Università di Salerno Muore a 36 anni, addio ad Angelo De Angelis: Original Fans e Scandone in lutto Scompare tragicamente il dirigente del Fomez, professore e intellettuale Peppino Pennella L’Avellino batte 3-1 la Sicula Leonzio. Foto Quattro Notti Bianche ad Atripalda: si parte stasera da via Gramsci tra Villaggio di Babbo Natale, luci d’artista, musica live, street food e artisti di strada Danneggia il sensore dell’impianto di allarme di un negozio di elettronica, denunciato dai Carabinieri di Atripalda “Regalo un sorriso ad un bambino” per donare nuovi giocattoli ai più piccini di Atripalda meno fortunati

Niente più sosta in piazza Tempio Maggiore per valorizzare la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire

Pubblicato in data: 13/11/2019 alle ore:07:00 • Categoria: AttualitàStampa Articolo

Niente più sosta delle auto in piazza Tempio Maggiore  ad Atripalda nel cuore del centro storico. Lo ha disposto la giunta del sindaco Giuseppe Spagnuolo che ha deciso così di eliminare i parcheggi dinanzi la chiesa madre di Sant’Ippolisto Martire, culla della cristianità in Irpinia per la presenza dello Specus Martyrum dove riposano i primi martiri cristiani. Una scelta per tutelare il valore monumentale della basilica dove c’è la statua del Santo Patrono Sabino Vescovo ma anche per consentire il transito dei mezzi di soccorso.
Nel provvedimento adottato dalla Giunta si legge infatti che «considerato che all’interno del Centro Storico le aree di parcheggio sono ridotte rispetto all’esigenza di sosta dei veicoli creando, in taluni casi, situazioni di pericolo e intralcio alla circolazione stradale sopratutto in occasione del passaggio dei mezzi di soccorso»
ai residenti viene estesa la possibilità di sottoscrivere la convenzione per poter parcheggiare lungo le strisce blu «preso atto che a tal proposito sono pervenute numerose richieste da parte dei residenti del Centro Storico di poter stipulare apposita convenzione nelle aree di parcheggio a pagamento immediatamente prossime a tale zona».
Da qui l’adozione del provvedimento visto che: «nell’area del Centro Storico vi è un patrimonio architettonico e storico di inestimabile valore, che trova il suo fulcro intorno alla Chiesa di Sant’Ippolisto che ospita lo Specus Martyrum e che tale Chiesa ospita altresì numerose ed importanti funzioni religiose» ritenendo  perciò opportuno «liberare l’area antistante alla Chiesa di Sant’Ippolisto, vale a dire Piazza Tempio Maggiore, dalla sosta dei veicoli andando a ricercare arre di parcheggio contigue alla zona da tutelare».
Nella delibera di giunta viene confermata inoltre che la Zona 1 delle aree di sosta a pagamento, in cui è suddiviso il centro cittadino, ricomprende parcheggio Villa Comunale, Via Manfredi, Piazza Umberto I°, Via Santi Sabino e Romolo, Via Raffaele Aversa, Via Fiume, Via Gramsci, Via Melfi, Via Roma dai civici 2 e 1 ai civici 60 e 65, Piazza Vittorio Veneto.
I residenti del centro storico, e più specificatamente di via Cammarota, Vico Caprari, Via Belli, Via Francesco Rapolla, Via Tripoli, Piazza Di Donato, Via Carlo, Via San Giovanniello, Via Sant’Ippolisto, Via Santa Sofia, Piazza Tempio Maggiore, Piazza Giuseppe Garibaldi, Via Ferriera e Via Piazza potranno da ora in poi

stipulare delle convenzioni per la Zona 1 sottoscrivendo l’abbonamento semestrale di 24 euro.
E così a breve dovranno sparire da piazza Tempio Maggiore, area antistante la Chiesa di Sant’Ippolisto, qualsiasi stallo di sosta al fine di tutelarne il valore monumentale, consentendo nel contempo solo la fermata dei veicoli per manifestazioni civili e religiose.

Inoltre si è deciso di individuare per la realizzazione dello stallo di sosta a servizio dei diversamente abili che devono accedere al complesso monumentale di Sant’Ippolisto e allo Specus Martyrum l’area di piazza Di Donato.

Print Friendly, PDF & Email

Random Posts

Ti È piaciuto questo articolo? Votalo adesso!
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...


Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità umana e professionale di amministratori, politici o semplici cittadini. La redazione di AtripaldaNews si riserva la possibilità di pubblicare solo parte del contenuto, procedendo a tagliare le frasi offensive. Invitiamo i nostri lettori, nel rispetto delle regole di una società civile, a firmare con nome e cognome i propri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *